Annunciati i Vincitori del Belgioioso Indie Comics Award 2023


Siamo lieti di annunciare i vincitori della prima edizione del concorso Belgioioso Indie Comics Award (BICA) 2023, un evento che celebra l'innovazione e la creatività nel panorama del fumetto indipendente italiano. Questa prima edizione BICA ha visto la partecipazione di 76 opere a fumetti, dimostrando la vitalità e la diversità del settore.


La premiazione si è svolta nell'incantevole cornice della sala della Manica Incompiuta del Castello di Belgioioso, in occasione del Belgioioso Comics and Games. Un ringraziamento speciale va a Mecenate Povero e alla giuria, il cui impegno e dedizione hanno reso possibile questo evento.


Premio Miglior Storia Unica: "Tracciato Palestina" di Elena Mistrello


Elena Mistrello ha conquistato la giuria con "Tracciato Palestina": “L’attualità e il graphic journalism entrano nell’autoproduzione, dandoci (finalmente) una pausa da mondi immaginari e storie introspettive. Un fumetto riuscito in ogni aspetto, che speriamo possa spingere i fumettisti a osare un po’ di più nelle loro prossime autoproduzioni”.


Premio Miglior Antologico: "Bambinə Matte" di Percy il Buio, Samuel Spano, Nova RGB


Il premio per il miglior antologico va a "Bambinə Matte": “Un’antologia che si smarca dalle altre per tema e approccio innovativo, riunendo tre talentuosi autori particolarmente adatti a trattare l’argomento”.


La giuria 2023 (formata da Lavinia Caradonna, Matteo Contin, Dili, Giuseppe Lamola, Sara Pavan, Fabrizio Perale, Maya Quaianni e Giorgio Trinchero) non ha avuto un compito semplice, data l’alta qualità dei fumetti candidati al concorso. Infatti tante sono state le menzioni speciali, sia la Miglior Storia Unica che per il Miglior Antologico.


Menzioni speciali per la Miglior Storia Unica


  • “Perché non ti piaccio?” di Gaia Carlesso
    “Lo stile di Gaia è magnetico, ed è capace di raccontare una storia fiabesca dal tocco agrodolce. Decisamente un’autrice da seguire”.


  • “The Kids are Alright”, di Barbara Giorgi e Michela Bruno (Diamond Dogs)
    “Anche qui un fumetto completo, e anche se il tema non è originale, grazie a una buona sceneggiatura e a uno stile di disegno piacevole riesce a convincere il lettore fino alla fine. Non sfigurerebbe nel catalogo BAO”.


  • “Purple Empire”, di Pablo Cammello e Criminaliza (Trincea Ibiza)
    “Metafore stratificate per raccontare la lotta a un misterioso regime, dove gli stili dei due autori si sposano perfettamente”.


  • “3 Spicci d’Opera - La Ballata di Toni Lama”, di Teo Eustass Paolicelli (BandaBendata)
    “Premio la rivisitazione vintage colta e convincente di Teo Eustass Paolicelli”.


  • “Storia di un diavoletto che voleva amarsi”, di Gaetano Schiavone


  • “Assassinio sul Nailon”, di Leonardo Lotti (Alambicco Comics)


  • “Marina+Ulay” di Ivan Ferrara (Macondo)


  • “Numero privato” di Andrea Fasano (Blekbord)


  • “Un minuscolo passo per l'umanità” di Soldo di cacio (Diamond Dogs)


  • “Le bizzarre avventure del bambino biscotto” di Marco Tanca


  • “La famiglia Cliches” di Silvia Alcidi


  • “Perché devi annaffiare i tuoi ca**o di fiori” di Armando Genco


  • “Piume di burro”, di La Beccaccia (Edizioni Mani Sudate)


  • “Il caso Franco” di Mauro di Stefano e Francesco Ruggieri


  • “Vita da gattara” di Laura Menis e Miriana Greggi (Collettivo Canederli)


Menzioni speciali per il Miglior Antologico


  • “La raccolta di Stagnola” n. 1 di Stagnola
    “Ottima selezione di autori per un collettivo nato da poco, con stili eterogenei ma tutti capaci di condensare storie ed emozioni in poche pagine”.


  • “IPESER” di SER
    “Le storie brevi di Ser acquistano forza nel formato antologico, mostrando uno degli autori più originali della produzione italiana”.


  • Macondo n. 3 di Macondo
    “Interessante il tema, per essere un collettivo relativamente giovane si distingue per qualità e attenzione al lato visuale, confermando la provenienza dall’illustrazione dei loro membri”.


  • “Big Supplì” di Guitar Boy
    “Plauso per la creazione di un nuovo personaggio e per alcune scelte visive nelle pagine”.


  • “Melagrana” n. 2 diAttaccapanni Press
    “Esteticamente il migliore, a livello di tavole e tratti degli autori coinvolti. A livello di tematica, sconta l’essere ormai una delle tante autoproduzioni a tema di un erotismo inclusivo, nonostante il volume 1 fosse decisamente innovativo quando uscì”.


  • “Amianto Giallo” di Amianto Comics
    “Premio Amianto Giallo per la conclusione di una trilogia convincente che rievoca il sapore delle riviste alla Metal Hurlant”.


  • “Eroe sintetico dallo spazio profondo” di Metame

  • Don't open” di Cappuccino ExPress

  • “Senza voce” di Coltello Comics

  • “La Raccolta dell'Umido” n. 3 di La Raccolta dell’Umido

  • "Skill and goals" di Emanuele Cantoro

  • “Bangarang! Comics n. 0 – Outsider” di Bangarang! Comics

  • “Un giorno sul fiume” di Giorgio Pandiani


Un caloroso ringraziamento a tutti i partecipanti che hanno contribuito a rendere il BICA 2023 un evento memorabile. La vostra passione per il fumetto indie è una fonte di ispirazione continua.