Sherlock: uno studio in rosa, la recensione

SHERLOCK VOL. 1: UNO STUDIO IN ROSA
AUTORI: Steven Moffat, Mark Gatiss, Jay
NUMERO DI PAGINE: 216, b/n
FORMATO: 13x18, brossurato
PREZZO: EURO 4,50

Sherlock Holmes è uno degli investigatori letterali che più hanno fatto impazzire i lettori, con i suoi "casi" ed intrighi da risolvere, che tutt'oggi conquistano nuove generazioni.

Il mito di Sherlock Holmes ha conquistato naturalmente anche il mondo delle serie tv, come quella di Sherlock, prodotta nel 2010 da BBC e realizzata da Steven Moffat e Mark Gatiss.

Da questa serie, nascono i fumetti Sherlock, di Panini Comics, sotto il marchio Planet Manga, adattamento della serie a fumetti.

I protagonisti del manga dunque hanno le fattezze dei protagonisti dell'omonima serie tv, ovvero Benedict Cumberbatch nei panni di Sherlock Holmes e Martin Freeman nei panni del fidato assistente John Watson.

Sherlock rivive così ai giorni nostri, seguendo i casi in una Londra attuale, per una rilettura di questo affascinante personaggio nato dal genio di Sir Arthur Conan Doyle.

A dare vita ai personaggi su carta ci pensa Jay, con un tratto molto realistico e raffinato, per un manga che sa far rivivere sia i personaggi che i luoghi ove è ambientata la serie, naturalmente con quel pizzico di suspence che caratterizza anche la serie tv.

Nel primo volume, presentato alla scorsa Lucca Comics And Games 2016Sherlock indaga su una serie di suicidi che sembrano non avere un senso, ma incontra sul suo cammino anche un nuovo coinquilino, reduce dalla guerra in Afghanistan, il quale cerca di riprendere una vita normale dopo gli orrori della guerra.

Un manga che saprà farsi apprezzare per la raffinatezza dei disegni e per le storie che hanno ormai conquistato il pubblico più attento delle serie tv, per aprirsi anche agli amanti dei manga.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici