Francesco Pelosi

 

Alan Moore

 

Mappaterra del Mago. Spaziotempo, magia e supereroi.


264 pagine riccamente illustrate, 20 euro
In uscita il tre maggio 2024
Collana Odoya Library


Copertina di Francesco Frongia, la prefazione di smoky man e la postfazione di Paolo Interdonato. L’interno è impreziosito da contributi inediti di fumettiste e fumettisti italiani che hanno realizzato per l’occasione alcune bellissime illustrazioni dedicate alle opere di Moore. In ordine di apparizione: Alessandro Aroffu, La Came, Alpraz, Christian Galli, Claudio Calia, David Bacter, Francesco Frongia, Polsino, Emme, Chiara Raimondi, Lorenzo Palloni, Alessio Ravazzani, Titta D’Onofrio, Federica Ferraro, Sara Vincenzi, Officina Infernale, Rise.
 
Il 18 Novembre del 1993, nel giorno del suo quarantesimo compleanno, Alan Moore dichiarò in un pub di Northempton, sua cittadina natale, di essere un mago. Quella dichiarazione è il perno intorno al quale Pelosi dipana la sua interpretazione dell’opera di questo poliedrico sceneggiatore che ha creato alcuni dei fumetti più influenti di sempre come V per Vendetta, The Swamp Thing, Batman The Killing Joke e Watchmen.
Se c’è un momento intorno al quale ruota questo volume, c’è anche un titolo che rappresenta il centro concettuale della Mappaterra del mago (una cartografia psicogeografica dell'immaginario) e quel titolo è From Hell, dedicato alla nerissima storia del medico della regina intento a “salvare” l’Impero britannico dal matriarcato grazie alle efferate azioni compiute con il nom de plume Jack lo Squartatore.
Francesco Pelosi traccia una mappa delle opere magiche di Moore, da From Hell a Promethea, fino al suo addio al fumetto con La lega degli Straordinari Gentleman, passando per Providence (dedicato all’immaginario di H. P. Lovecraft)  e approdando al romanzo-manifesto Jerusalem. Queste opere vengono trattate come veri e propri luoghi da visitare, e il libro diventa così una guida di viaggio dentro all'esperienza rivoluzionaria di uno scrittore per cui il linguaggio è magia e che ha avuto un'enorme influenza sull'immaginario occidentale.
 
FRANCESCO PELOSI sceneggiatore di fumetti e cantautore, è nato a Parma nel 1984. Fra i suoi graphic novel: Balucama. Bambina Lupo Cacciatore Mamma (Sputnik Press, 2024) con i disegni di Alpraz; La luce e lo spazio. Un’intervista a Franco Battiato (Feltrinelli, 2023) con Chiara Raimondi e Guido Picelli. Un antifascista sulle barricate (Round Robin, 2022) con disegni di Rise. Collabora con il collettivo di autoproduzione Spaghetti Comics e scrive di fumetto e immaginario su Quasi, la rivista che non legge nessunə. Tiene corsi per la scuola primaria e secondaria sulla Storia del Fumetto.
www.francescopelosi.it