RED BULL INDIE FORGE METTE LE ALI ALLA MILAN GAMES WEEK & CARTOOMICS 

Il progetto che supporta gli sviluppatori indipendenti italiani sbarca anche alla tre giorni milanese. Dal 25 al 27 novembre, nell'Indie Dungeon di Milan Games Week & Cartoomics, gli appassionati potranno toccare con mano i 5 videogiochi in lizza per la finale di Red Bull Indie Forge e indicare il proprio titolo preferito

Milan Games Week & Cartoomics, la kermesse milanese che incarna il punto di riferimento per tutti gli appassionati di videogiochi e fumetti, quest'anno ha dedicato ampio spazio anche al mondo Indie, che per il videogioco italiano rappresenta una fucina di talenti pronti a sfornare delle vere e proprie gemme videoludiche. 

Da 10 anni ormai, la fiera si è affermata anche come showcase di videogiochi indipendenti italiani con l'Indie Dungeon, storica area realizzata in collaborazione con IIDEA, l'associazione di categoria dell'industria dei videogiochi in Italia. L'area della fiera dedicata all'Indie Dungeon permette agli sviluppatori di mettere in mostra le proprie creazioni, in modo da essere notati dai visitatori ma anche dagli addetti ai lavori. Questa volta, però, nell'area Indie Dungeon non ci saranno soltanto i consueti 10 titoli selezionati da IIDEA, ma anche i 5 videogiochi finalisti di Red Bull Indie Forge, l'innovativo progetto dedicato agli studi di sviluppo indipendenti italiani targato Red Bull. I visitatori avranno anche l'onore e l'onere di scegliere il proprio titolo preferito tra i 5 che sono arrivati in finale: il più votato otterrà il premio del pubblico e avrà una speciale occasione di visibilità sui canali della content creator Kurolily. L'obiettivo dell'attività è fornire un sostegno concreto ai developer e linfa vitale all'industry, portando alla luce gli innumerevoli talenti del settore che attualmente non hanno il successo che meritano. 

I 5 titoli vincitori saranno un vero piacere da testare, grazie alla severa selezione di una giuria di esperti, composta da giornalisti come Fabrizia Malgieri, che scrive di videogiochi per il Corriere della Sera, e Vincenzo Lettera, responsabile editoriale di Multiplayer.it, il media partner dell'iniziativa, ma anche rappresentanti degli studi di sviluppo italiani, come Cristina Nava, attualmente Associate Producer di Ubisoft Milan, dove si è occupata della produzione di titoli legati al franchise di Rabbids, in particolare Mario + Rabbids Kingdom Battle, e Just Dance, Marco Colombo di Mediatonic Games, tra gli autori del celebre Fall Guys: Ultimate Knockout, e ancora Gero Micciché, Development Director per Electronic Arts (EA), per cui si è occupato di GRID Legends, racing game caratterizzato da una corposa parte narrativa. Infine, nella giuria figurano anche Giorgio Catania, Developer Relations Manager di IIDEA, associazione di categoria dello sviluppo dei videogiochi e Marco Savini, Founder di BigRock, la più grande realtà nell'ambito dell'istruzione per la Computer Grafica in Italia, entrambi coinvolti direttamente nel progetto.

La scelta dei giurati è ricaduta su 5 titoli molto diversi fra loro, alcuni caratterizzati da una forte componente narrativa, altri invece dalle meccaniche divertenti, tutti da provare durante la kermesse milanese. Venice 2089 rientra a pieno titolo nella categoria guidata dalla narrazione: ambientato in una Venezia che sta subendo i drammatici effetti del cambiamento climatico, vede lə protagonistə aggirarsi per una città semideserta a bordo di un hoverboard. Un altro gioco dal tema forte è Extra Coin, avventura grafica a scorrimento orizzontale di CINIC Games, che si svolge in un mondo dove tutti gli esseri umani hanno dedicato la loro vita a un social network. Sull'onda del trend del true crime, tra la cinquina vincente emerge anche Crime 'O Clock, gioco di indagine ed esplorativo realizzato da Bad Seed, dove - con l'aiuto di una curiosa IA - il giocatore dovrà destreggiarsi con il viaggio nel tempo risolvendo al contempo complessi misteri. Nella seconda categoria, troviamo senza dubbio Caracoles, che significa chiocciola in spagnolo: un titolo sviluppato da Yonder che promette di diventare il party game perfetto. Al comando di una curiosa chiocciola, i concorrenti dovranno sfidarsi per arrivare per primi al traguardo dimostrando le proprie abilità. Rientra qui anche Spanky's Battle Swing, un platform creato da Green Flamingo in stile cartoon anni '30 in cui tutto, ma davvero tutto, si muove a tempo di musica electro swing: basta seguire il ritmo.

Per i più curiosi di scoprire nel dettaglio le caratteristiche dei videogiochi entrati nella shortlist, basterà recarsi all'Indie Dungeon di Milan Games Week & Cartoomics, presso l'Indie Dungeon del Padiglione 20. I 5 titoli saranno a disposizione di tutti dal 25 al 27 novembre per soddisfare tutte le curiosità sul gameplay, l'aspetto grafico e tutti i dettagli! Per approfondire nei dettagli il gameplay, gli appassionati non potranno perdersi nemmeno le dirette di Kurolily. La creator, infatti, porterà i 5 finalisti sul suo canale per mostrare alla sua affezionata community il gameplay dei titoli in shortlist. Infine, l'ultima data da segnare sul calendario è il 15 dicembre, quando si decreterà il vincitore del Red Bull Indie Forge sul canale Twitch di Red Bull Italia: un appuntamento da non perdere!