Immagine


TRENTATRÉ RAGGI IONIZZANTI e altro ancora:

 live con Claudio Marinaccio sui canali social di 

SCUOLA COMICS di TORINO

Appuntamento martedì 7 giugno alle 17,30 con #ComicSpeak della SCUOLA INTERNAZIONALE DI COMICS di Torino


Torino è una fucina di grandi talenti, da sempre. A volte quei talenti nascono in un ambito – letteratura e giornalismo – e si impongono in un altro, cioè il fumetto.


È il caso di Claudio Marinaccio, autore del fortunatissimo TRENTATRÉ RAGGI IONIZZANTI, pubblicato da Feltrinelli Comics. Martedì 7 giugno alle ore 17,30 sarà proprio lui l'ospite del nuovo appuntamento con #ComicSpeak, la rubrica live sui canali social di SCUOLA INTERNAZIONALE DI COMICS di Torino condotta da Jacopo Masini.


Claudio Marinaccio è nato a Torino nel 1982. Scrive per La Stampa, Il Foglio, Rolling Stone, Tuttosport ed è il vignettista dell'Huffington Post. Nel 2016 pubblica il romanzo Come un pugno (Aliberti), nel 2017 una raccolta di dialoghi e racconti dal titolo Non disturbare e nel 2018 La folle storia del kamikaze che non voleva morire, entrambi per Miraggi Edizioni. Trentatré raggi ionizzanti (Feltrinelli, 2021) è il suo primo fumetto. Nel frattempo, però, ha iniziato a collaborare come fumettista con giornali locali piemontesi, con Internazionale e ha creato con Marco Corona e Claudio Calia la newsletter a fumetti Smoking Cat.


Trentatré raggi ionizzanti, che racconta con ironia e grande profondità la lotta contro il cancro di Claudio Marinaccio, è arrivato in semifinale al Torneo di Robinson dedicato al graphic novel. E proprio del suo fumetto – e di fumetti in generale – parleranno lui e Jacopo Masini il 7 giugno sui canali social della Scuola Internazionale di Comics di Torino.