IL LIBRO
Claudio ha trentasei anni, è sposato e ha un figlio. Una vita normale, uguale a tante altre, fatta di alti e bassi. Un giorno, però, grazie a un'incredibile casualità durante una partita di calcetto, scopre di avere un tumore maligno rarissimo: da quel momento tutto cambierà per sempre. Un nuovo lessico entrerà a far parte della sua quotidianità: operazioni, chemioterapia, radioterapia, controlli. Un percorso fisico e morale impervio, doloroso e a volte persino surreale, fatto di tante storie assurde e straordinarie affrontate ogni giorno con una dose di pungente ironia. Nessuna lotta, nessuna batta-glia, solo la speranza di poter guarire e tornare a qualcosa che si possa avvicinare alla normalità. La storia è raccontata con uno stile brillante, brutal-mente sincero e privo di retorica. L'esperienza (e convivenza) con una malattia di cui ancora si parla troppo poco, ma che colpisce moltissime persone. Un piccolo spaccato di vita che ha molti livelli di lettura.


L'autore
Claudio Marinaccio è nato a Torino nel 1982. Scrive per "La Stampa", "Il Foglio","Rolling Stone", "Tuttosport" ed è il vignettista di "Huffington Post". Nel 2016 pubblica il romanzo Come un pugno (Aliberti), nel 2017 una raccolta di dialoghi e racconti dal titolo Non disturbare e nel 2018 La folle storia del kamikaze che non vole-va morire, entrambi per Miraggi Edizioni. Tren-tatré raggi ionizzanti è il suo primo fumetto.

pag 112 | euro 16,00
formato 16 x 24 cm
isbn 978-88-07-55081-2
In libreria 2 settembre 2021