BilBOlbul Continua con le presentazioni in streaming


 
"BILBOLBUL CONTINUA"
FINO A FEBBRAIO GLI INCONTRI ONLINE DEDICATI
AI MIGLIORI GRAPHIC NOVEL DEL 2020
Venerdì 18 dicembre 18.30 Alex Bodea e il suo "The fact finder", moderno Decameron che tocca alcuni nodi caldi del presente: il linguaggio, il senso di appartenenza, l'importanza dell'attenzione.
Su www.bilbolbul.net o sul canale YouTube del Festival
 
 
"BilBOlbul Continua": la 14ma edizione – la prima online – conclusasi lo scorso 29 novembre prosegue con un'appendice di incontri in streaming che fino a febbraio 2021 presenteranno i migliori graphic novel usciti nel corso del 2020.
 
Venerdì 18 dicembre alle 18.30 (in streaming sul sito bilbolbul.net o sul canale YouTube ufficiale del Festival) sarà ospite Alex Bodea, autrice rumena trapiantata a Berlino, i cui lavori sono stati pubblicati, tra gli altri, su The Guardian e Tagesspiegel.  In dialogo con i fumettisti Alice Milani ed Emanuele Rosso, la Bodea presenta il suo "The Fact Finder" (BeccoGiallo Editore). Un graphic novel che si muove nell'orizzonte di un mondo distopico, scosso da un misterioso fenomeno ottico chiamato Intrux che rende sfocati oggetti, animali e persone fino a farli scomparire. Il protagonista, il signor Hesus, un immigrato di mezza età che fatica ad integrarsi nel paese ospite, sembra essere l'unico immune allo strano fenomeno: così, con l'aiuto dell'androide Alois, si lancia nell'impresa di tradurre visivamente il mondo che rischia di diventare irrimediabilmente illeggibile. Non solo legge gli Intrux, ma collega ciascuno di essi a una storia ripescata dalla sua memoria, trascinandoci in un moderno Decamerone. La missione lo fa sentire importante, utile e ascoltato, ma questa condizione non è destinata a durare: il Governo sta infatti per lanciare un'applicazione che monopolizzerà la lettura degli Intrux, rendendo i racconti personali, comici e toccanti del signor Hesus obsoleti. Riuscirà Hesus a mantenere la sua nuova condizione, o tornerà ad essere uno straniero qualsiasi, ignorato e disprezzato?
 
Tutti i titoli presentati sono in vendita in una rete di librerie indipendenti, non solo a Bologna ma anche a Roma, Torino, Milano, Venezia e Bari: un modo per mettere in circolo i titoli più interessanti anche per supportare le librerie, che hanno vissuto momenti di difficoltà ma hanno anche saputo riorganizzarsi e diventare presidi culturali territoriali di grande importanza, grazie alla capacità di attivarsi con servizi di consegna a domicilio e vendite on line. 
 
Alex Bodea è nata in Romania, si è diplomata all'Università di Arte e Design di Cluj-Napoca. Vive a Berlino, dove gestisce la galleria-spazio culturale The Fact Finder. Il suo lavoro si muove tra arte visiva, fumetto e reportage. Alcune sue storie sono state pubblicate su The GuardianStripburgerTagesspiegel e sulla rivista femminista rumena Cutra.
 
 
Per info: www.bilbolbul.net

 



a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici