MOMO

Un delicato fumetto di formazione pluripremiato all'estero

Una nuova uscita della fortunata collana di fumetti per ragazzi della Tunué «Tipitondi».

Dal 25 giugno in libreria e fumetteria arriva Momo di Jonathan Garnier e Rony Horin.

Un graphic novel attesissimo in Italia dopo aver ricevuto decine di premi a livello internazionale tra cui il Prix Bull'Gomme, premio Pépite BD al Salon du livre et de la presse jeunesse de Montreuil e nominato al Prix Sorcières.

Gli autori raccontano l'indimenticabile fragranza dell'infanzia: il tempo degli amici, le scoperte, la potenza del meraviglioso, le piccole sciocchezze, la grande felicità e il dolore dal punto di vista una bambina. Ispirato da una serie di fotografie di una vera bambina giapponese, sulle quali gli autori hanno imbastito un delicato fumetto di formazione, Momo catturerà l'attenzione degli amanti di Miyazaki e dei nostalgici del romanzo fantastico dello scrittore tedesco Michael Ende.

IL LIBRO. Momo è una bambina di cinque anni, vive con la nonna in un piccolo villaggio portuale della Normandia. Di tanto in tanto la bambina va sul ponte per riuscire a vedere la barca del padre, marinaio d'altura obbligato dal lavoro a passare lunghi periodi in mare. Alla morte della nonna il pescivendolo del paese si rifiuta di affidare la piccola ai servizi sociali e si offre di ospitarla a casa sua fino al ritorno del padre.

Questa esperienza la porterà a misurarsi con il mondo esterno.

GLI AUTORI.
Jonathan Garnier. Nato nel 1982 in Normandia, ha lavorato come direttore editoriale e ha scoperto talenti come Amélie Fléchais. Vinto dal desiderio di dare vita alle sue storie, crea Momo e diversi altri titoli.

Rony Horin Ha lavorato per Disney come autore di graphic novel; il suo cortometraggio The Vagabond of Saint-Marcel ha ricevuto un Audi Talent Award, primo premio di una lunga

MOMO
Tunué 2020
Collana: Tipitondi n.84
Cm.; 17x24 pp. 176 cartonato
Euro 16,90
ISBN 9788867902637

a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici