Walter Dice: Director's Cut, la recensione

Titolo: Walter Dice: Director's Cut
Autori: Dario Sicchio e Lorenzo Magalotti
Formato: brossurato 16,7x24 cm, 144 pp.
Prezzo: 14.00 Euro
Editore: MagicPress Edizioni

Walter Dice: Director's Cut è un fumetto che nasce sul web, dalle menti di Dario Sicchio e Lorenzo Malagotti. Un webcomic che ha appassionato moltissimi utenti e che ora possono anche sfogliarlo in una edizione cartacea brossurata a colori, con alcune tavole inedite, testi rivisti e corretti, con una veste grafica nuova.

Ma chi è Walter?

Walter sembra una persona molto taciturna, con un lavoro che pare non lo soddisfi a pieno, per non parlare del rapporto con i suoi colleghi e il suo capo.

Walter è sposato con una bellissima donna, ma questa non l'ama. Un matrimonio di facciata che nasconde altri tormenti.

Walter ha una padrona di casa non del tutto compassionevole, ma che anzi cerca in modo astruso di rivalsa nei suoi confronti, quando in realtà dovrebbe garantire al suo affittuario un appartamento ristrutturato, senza perdite d'acqua, dove vivere serenamente.

Walter ha anche un cane che purtroppo utilizza una carrozzina per muoversi e forse è questo il motivo scatenante che muove Walter nell'attuazione del suo piano, ovvero quello di risolvere ogni problema con queste persone che gli rendono la vita impossibile.

Walter non dice molto, ma è proprio quel suo silenzio a spaventare.

Walter agisce in un determinato modo, calcolando tutto sin nei minimi dettagli. E ci riesce, alla fine, a realizzare il suo progetto. Perchè la vita è stata crudele, ma non solo per Walter.

Essere compassionevoli con lui, forse, è istintivo. Ma siamo certi che non si sarebbe potuto agire in altro modo? Un interrogativo che lascia un po' spiazzati, o per lo meno, che fa riflettere su cosa sia giusto e cosa sia sbagliato. Forse in alcuni momenti della vita, non si hanno così tante certezze come vorremmo che fosse.

Il fumetto di Sicchio e Malagotti ad ogni modo cattura l'attenzione e la storia lascia la giusta suspense, fino all'epilogo finale. Sorprendente.

Bene anche le cromie e il tratto dei disegni che caratterizzano la storia e anche le situazioni drammatiche in cui vertono i protagonisti.

Voi cosa direste a Walter?

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici