Enrique Breccia racconta in una graphic novel la guerra dei conquistadores


La guerra della Pampa e altre storie coloniali

Enrique Breccia

Brossurato, 48 pagine in b/n, 9.90 Euro



"Nella repubblica argentina c'è un immenso territorio che attraversa il paese dall'Oceano Atlantico fino alla cordigliera delle Ande. È la Pampa, nome indio che significa pianura. Una terra che fu muta testimone di una guerra tra indios e bianchi iniziata con i conquistadores e proseguita fino all'ultimo decennio del 1800. Una guerra lunga come nessun'altra nella storia del mondo. Un conflitto crudele, di rapina, usurpazione e sterminio. Per più di tre secoli il sangue di due popoli ha impregnato l'erba, le lagune, le basse colline e i giacimenti di salnitro di questa terra sconfinata."

Con queste parole si apre il volume di Enrique Breccia, un libro in cui filo conduttore sono l'orrore e l'atrocità insite nel conflitto tra esseri umani, descritte con uno stile grafico e narrativo secco e impietoso, lirico e grottesco nel rappresentare le nostre miserie.

Il maestro sudamericano ripercorre la Storia della giovane repubblica argentina, dopo l'indipendenza ottenuta nel 1816, concentrandosi sull'occupazione degli immensi territori che si trovano al di là di Buenos Aires: la Pampa, abitata dagli indios. Breccia racconta dal punto di vista degli sconfitti questa guerra dimenticata e 001 Edizioni propone quest'opera di straordinario impegno civile, attualissima per i temi trattati, in un'edizione prestigiosa, arricchita da un esauriente apparato critico, portando in libreria un altro importante tassello della brillante carriera di un maestro della nona arte, che qui unisce al superbo talento per l'illustrazione una rara abilità di scrittura. Chiudono il volume due lirici racconti dedicati al messico rivoluzionario di Emiliano Zapata e alla guerra d'Algeria.

L'AUTORE

Enrique Breccia, nato a Buenos Aires nel 1945, è uno dei maggiori artisti latino-americani contemporanei. Figlio del maestro del fumetto Alberto Breccia, nel 1968 esordisce con La Vida del Che, una biografia del rivoluzionario Che Guevara scritta da Héctor Germán Oesterheld e disegnata insieme al padre. Negli anni '70 inizia la sua collaborazione con la casa editrice inglese Fleetway e la rivista italiana «Linus», realizzando alcune delle sue opere più celebri come Alvar Mayor, Robin delle stelle e adattamenti a fumetti di romanzi famosi come L'isola del tesoro e Moby Dick. Nel 2000 inizia la sua collaborazione con i maggiori editori americani di fumetti, Marvel e DC Comics, mentre in Italia stringe un felice sodalizio con la casa editrice 001 Edizioni che pubblica molti dei suoi titoli più rappresentativi. Di recente, Sergio Bonelli Editore ha affidato al suo talento i personaggi di Tex e Dylan Dog.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici