Shockdom News: Sio incontra Elio e le Storie Tese

SIO INCONTRA ELIO E LE STORIE TESE
Il giovane e popolare fumettista firma il nuovo video della band. Presentazione a Vinilmania sabato 20 Dicembre

Era inevitabile che il genio spiazzante di EELST e l’estro nonsense di Sio dovessero prima o poi incontrarsi. Il giovane fumettista, diventato esponenzialmente popolare in Rete grazie al canale Scottecs su Youtube e alle strisce, prima pubblicate su web e in seguito su carta da Shockdom, firma infatti il video Luigi Il Pugilista, una delle più belle canzoni dell’AlbumBiango (2013) della band milanese.
La presentazione in anteprima del video avverrà durante l’incontro che si terrà sabato 20 Dicembre alle ore 15 presso l’AtaHotel Quark di via Lampedusa 11/A, Milano, in occasione di VINILMANIA. Saranno presenti sia Elio E Le Storie Tese che Sio.


Sio (Simone Albrigi) è un fumettista veronese. Disegna dall’età di 8 anni. Nel 2006 entra a far parte di Shockdom e pubblica online le strisce Scottecs, con un rotolo di carta igienica come protagonista. In seguito grazie a Shockdom le raccolte di strisce vengono stampate su carta. Nel 2012 pubblica il suo primo video su YouTube, e ad oggi il suo canale (Scottecs) conta 650.000 iscritti. Nel 2014 firma il video de Lo Stato Sociale “Questo è un grande Paese”, e nello stesso anno pubblica un seconda raccolta di strisce, “Questo è un Libro con i Fumetti di Sio”, bestseller a Lucca Comics & Games 2014.

Shockdom attiva dal 2000, è la casa editrice italiana punto di riferimento per i webcomics e una delle realtà in maggiore crescita anche nell’editoria tradizionale. I principali autori di fumetti digitali italiani, da eriadan a Sio, da Bigio ad Angela Vianello, sono pubblicati da Shockdom. Shockdom si rivolge non solo al pubblico dei lettori, ma anche alle imprese, fornendo contenuti per siti, gestione fan pages, spot, video, ideando e realizzando progetti speciali.



SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici