L'ultimo viaggio dello Hobbit: Best Movie di dicembre vi porta in esclusiva sul set di La battaglia delle cinque armate

L’ultimo viaggio dello Hobbit: Best Movie di dicembre vi porta in esclusiva sul set di La battaglia delle cinque armate


Ormai ci siamo, l’ultima fatica di Peter Jackson, ovvero l’ultimo attesissimo capitolo della trilogia de Lo Hobbit, arriverà nelle sale il prossimo 17 dicembre. Per raccontarvi tutto sulla definitiva, epica battaglia che cambierà per sempre il destino della Terra di Mezzo, Best Movie è andato direttamente a visitarla. Un reportage esclusivo dal set, dove abbiamo incontrato e intervistato il regista e i protagonisti Martin Freeman (Bilbo) e Ian McKellen (Gandalf), oltre ad aver toccato con mano le magie con cui Weta, responsabile degli effetti speciali, è riuscita a ricostruire l’universo narrato nei libri di J.R.R. Tolkien.

Sul numero di dicembre troverete poi tutti i film di Natale più attesi, da Paddington a Big Hero 6, passando per i consueti cinepanettoni (Ma tu di che segno sei? e Il ricco, il povero e il maggiordomo) fino a L’amore bugiardo - Gone Girl e St. Vincent, con Bill Murray. Proprio l’ex acchiappafantasmi è protagonista di un’intervista in cui spiega perché ha detto no a Ghostbusters 3, mentre Gabriele Salvatores racconta la genesi di Il ragazzo invisibile, il primo cinecomic made in Italy. 

 
Tra le esclusive di questo mese, oltre alla rubrica di Zerocalcare che spara a zero su The Walking Dead, anche la prima immagine del nuovo thriller con Armie Hammer. Mine, che arriverà nelle sale alla fine del 2015, vede sempre l’Italia protagonista, grazie alla regia di Fabio Guaglione e Fabio Resinato, autori anche della sceneggiatura.



E ancora: tutto sul Festival Internazionale del Film di Roma e su Lucca Comics and Games nei nostri reportage dedicati; i ritratti dei nuovi divi di Hollywood che gravitano attorno all’universo young adult, senza dimenticare la puntuale wish list natalizia con oltre 40 idee regalo che faranno la felicità dei cinefili. 

Nella rubrica Dentro le nuvole dedicata al mondo dei comics, Brian K. Vaughan, sceneggiatore di fumetti e serie tv (tra cui Lost di J.J. Abrams) ci racconta Saga, un autentico capolavoro fantasy. Infine, viaggio tra i contenuti esclusivi di Colpa delle stelle, dal 15 dicembre disponibile in dvd, Blu-ray e Digital HD.

Ecco un estratto dell’approfondimento dedicato a Lo Hobbit: La battaglia delle cinque armate, pubblicato su Best Movie di dicembre:


"Attraversando gli studios, chiacchierando con l’impressionante quantità di persone che ha lavorato fin da fine anni ’90 alla ricostruzione minuziosa dell’universo tolkieniano, osservando i volti di troupe e attori, il segreto del prodigio si svela: c’è un’aria di famiglia che nessuno potrebbe aspettarsi in una produzione dai budget iperbolici come questa, intrecciata a un amore sincero per l’opera dello scrittore e professore britannico, maestro nell’arte della creazione di mondi. Una complicità semplice ed entusiasta che corrisponde alla tecnica geniale con cui Peter Jackson riesce a mettere in scena Tolkien: unendo il grande al piccolo, l’artigianalità genuina alla tecnologia d’avanguardia. A qualche chilometro da Wellington ci attende un’altra location mozzafiato, «probabilmente la più imponente tra gli esterni che abbiamo realizzato, se si esclude Hobbiville, che però era stata già costruita per Il signore degli anelli», come ci spiega proprio Jackson. Si tratta della città di Dale, di cui abbiamo avuto un fugace assaggio nel prologo di Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato, ma che ora si presenta a noi in una forma quasi irriconoscibile: diroccata e fumante, ricoperta da una tempesta di neve schiumosa e leggera (a propagarla nell’aria ci pensano grossi ventilatori), devastata dall’evento cruciale che sarà protagonista dell’ultimo capitolo della trilogia, l’eponima Battaglia delle cinque armate”. […]

Ecco un estratto dell’intervista a Bill Murray, pubblicata su Best Movie di dicembre:
“Di sicuro ami recitare per Wes Anderson. Hai fatto sette film con lui, da Rushmore a The Grand Budapest Hotel: puoi spiegarci cosa c’è di unico in questo regista?
«Wes continua a spingere per ottenere sempre di più. Amo il modo in cui lavora ai suoi film: scrive e gira nella stessa maniera in cui vive. Ad esempio: abbiamo fatto Grand Budapest Hotel in Germania e abbiamo appunto noleggiato un piccolo hotel, per avere la struttura a nostra completa disposizione. Era come essere attori dei bei tempi, scendevamo giù per colazione, prendevamo un caffè, il make-up era organizzato in una parte della hall e quando eravamo pronti si era subito sul set. Ha organizzato tutto in maniera molto divertente. Wes ha trasformato il piacere di fare film nel piacere della sua vita, e viceversa: in questo è un grande».

Un altro punto di riferimento per te è il tuo amico Ivan Reitman, che trent’anni fa ti ha diretto in Ghostbuster. Che cosa ricordi di quel momento?
«Quello che ricordo di quel set è che quando ti mettevi quella uniforme, potevi fare di tutto, perché tutto ti era concesso. Voglio dire, potevamo entrare nei negozi ed “esaminare” le persone. Potevamo girare in auto in qualsiasi direzione, senza neppure fermarci al rosso: anche la polizia credeva che fossimo un’autorità. Abbiamo davvero messo la città in subbuglio in quel paio di mesi, ed è stato molto divertente».
Hai rifiutato molte volte la possibilità di girare Ghostbusters 3, perchè?
«Puoi metterla giù come vuoi, ma la verità è che inventarsi adesso uno script interessante per Ghostbusters non è una cosa facile, oppure non è una cosa che ancora qualcuno è riuscito a fare bene. Sono personaggi fantastici, l’intuizione di Dan Aykroyd è stata geniale. Il secondo capitolo è ancora divertente, ma il primo è incredibile. È molto difficile ricreare quell’atmosfera, se si dovesse fare andrebbe fatto altrettanto bene».” […]

Best Movie di dicembre 2014 è in edicola dal 25 novembre e da oggi disponibile in versione multimediale su iOS, Android e Windows 8.

Il magazine e il sito di Best Movie (www.bestmovie.it) sono disponibili anche nelle edizioni multimediali e interattive su iOS, Android e Windows 8, grazie a due app dedicate, a cui si aggiunge Best Movie Plus, attraverso la quale è possibile scaricare e recuperare le edizioni speciali di Best Movie. Segnaliamo il nuovo aggiornamento per l’applicazione iBest Movie (progettata per smartphone, ma compatibile anche con tablet, è disponibile gratuitamente per i device iOS e Android), rinnovata con un menu rivisto e razionalizzato, un design aggiornato, e una navigazione resa più stabile, semplice e veloce. L’app è ora pronta a farvi da prima finestra su tutto ciò che riguarda la Settima Arte. Uno sguardo completo, intuitivo e multimediale su tutto ciò che accade nel mondo del cinema, aggiornato in tempo reale con le news pubblicate sul sito. Senza dimenticare l’accesso alle trame e ai trailer dei film, e la funzione Cerca Cinema, che offre la possibilità di rintracciare le sale più vicine che proiettano il film che cercate.

Per scaricare le app Best Movie Magazine, iBest Movie e Best Movie Plus: http://www.bestmovie.it/le-applicazioni-di-best-movie-su-mobile/

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici