ll disegnatore Marco Petrella ospite al Festivaletteratura di Mantova 2013 con un incontro e un'esposizione delle sue migliori recensioni letterarie a fumetti‏


Incontro e mostra di Marco Petrella al Festivaletteratura di Mantova (4-8 settembre 2013)
Il disegnatore romano, da poco in libreria con “Stripbook – Tra le pagine di Arturo, libraio a colori”, raccolta delle sue migliori recensioni letterarie a fumetti, sarà ospite al Festivaletteratura di Mantova, in programma dal 4 all’8 settembre 2013, con un incontro e un’esposizione delle sue tavole. 

  
Incontro: sabato 7 settembre alle ore 17.00 – Palazzo dell’agricoltura

Con Luca Ferrieri e Marco Petrella
LETTURA SOLITARIA E LETTURA COLLETTIVA
“La lettura: un’arte silenziosa, schiva, misconosciuta, abituata a lavorare sotto traccia, che non aspira alla gloria e al successo, che dirige la sua passione nello scegliere, nell’interpretare, nel convivere, nel gioire di una prospettiva diversa. Machado De Assis diceva che sul frontespizio di un libro, accanto al nome dell’autore che l’ha scritto, dovrebbe andare il nome del lettore che l’ha letto, perché è altrettanto importante. Ma ciò forse strapperebbe il lettore dall’ombra che si è scelto, trascinando sulla piazza una lettura che dà il meglio di sé quando si frange sulla riva e sembra che non ne resti nulla, fino all’ondata successiva”. Della lettura, e di come parlare delle proprie letture, raccontano, con le parole, il bibliotecario Luca Ferrieri (Fra l’ultimo libro letto e il primo nuovo da aprire) e, con le immagini, il disegnatore Marco Petrella (Stripbook)

Esposizione tavole: dal 4 all’8 settembre all’interno del progetto The reading circle, presso il Consorzio di Bonifica dei territori del Mincio

THE READING CIRCLE
Geometricamente parlando, la lettura è un cerchio. E non  solo perché è piena, avvolgente, rotonda e – diciamolo! –  a suo modo perfetta, ma perché ha tante persone che le  stanno intorno per accudirla, farla crescere, sostenerla. Un lettore non è mai solo: anche chi crede di aver scoperto un libro per caso, se alza gli occhi riesce a vedere poco lontano l’amico che gliel’ha suggerito, il libraio che gliel’ha messo in mano, il bibliotecario che lo ha sistemato sullo scaffale proprio perché lo scoprisse “per caso”. The reading circle ci porta in mezzo a questo girotondo di persone che con cura,  passione e competenza ci accompagnano verso i libri e rendono le nostre letture un piacere condiviso, permettendoci vedere che cosa normalmente capita a un libro quando entra in circolo. Lungo le pareti dello spazio allestito presso il Consorzio di Bonifica dei Territori del Mincio ci saranno alcuni dei libri degli scrittori che in questi anni sono passati a Festivaletteratura, tutti lasciati in libera lettura e a scaffale aperto, come normalmente succede in biblioteca. Quello che succederà in più a un libro nella stanza del reading circle sono i commenti e i pareri di scrittori e gruppi di lettura (a cui il pubblico potrà aggiungere i propri), le recensioni a fumetti di Marco Petrella, la schede di presentazione su web curate dai sistemi bibliotecari, i bibliotecari in carne ed ossa, pronti a dare consigli e suggerimenti in base ai gusti di ciascuno. La lettura a The reading circle sarà dunque assistita, approfondita, commentata, illustrata, chiacchierata, informatizzata. La stanza di The reading circle avrà l’eccezionalità di far provare in pochi metri quadrati quello che si può sperimentare tutti i giorni in centinaia di biblioteche, buone librerie, gruppi di lettura sparsi per l’Italia o in riviste, blog e siti web specializzati. Nella stanza, a ben vedere, non ci sarà nulla di nuovo: il cerchio sarà solo più stretto, per far sentire meglio il calore delle persone che stanno intorno ai libri e l’importanza delle azioni che ce li rendono vicini.




Estratto: http://www.edizioniclichy.it/img_pubblicazione/24/PETRELLAInterno_estratti.pdf

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici