La marcia della memoria di MARCELLO MARTINI

Il più giovane deportato politico italiano, cresciuto in una famiglia profondamente antifascista, figlio di un comandante militare dei partigiani pratesi, Marcello Martini diventa un simbolo locale di resilienza.

Era poco più che un bambino quando ha conosciuto l'atrocità dei lager, quel senso di abbandono e sopraffazione, a cui è sopravvissuto grazie a ciò che sapeva e soprattutto che sapeva fare. Marcello Martini ha raccontato la sua storia per anni, prima che si spegnesse nel 2019, e si è impegnato attivamente nel mantenere viva una memoria tanto dolorosa quanto educativa. Ogni suo incontro terminava con un augurio, quello di essere curiosi e di portare avanti i nostri interessi; ed è quello che abbiamo cercato di fare con lo sceneggiatore Federico Santoro e il disegnatore Antonio Colacino.

La graphic novel Marcello Martini - La marcia della memoria è stata realizzata da Kleiner Flug e promossa da Fondazione Museo e Centro di Documentazione della Deportazione e Resistenza, dai Comuni di Prato di Montemurlo, dalla Sezione di Prato di ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi Nazisti), con il patrocinio della Regione Toscana e con il contributo della Sezione Soci Prato di unicoopfirenze.

Kleiner Flug (Piccolo Volo),
è una casa editrice che propone, con le sue collane, di far conoscere città, vita e opere di personaggi illustri attraverso il linguaggio del fumetto.


Le collane sono:

Viaggi fra le Nuvole;
Prodigi fra le Nuvole;
Teatro fra le Nuvole;
Narrativa fra le Nuvole;
DOUbLe SHOt