RED BULL INDIE FORGE:
SCELTI I 5 VIDEOGAME INDIPENDENTI FINALISTI

Il progetto che "mette le ali" agli sviluppatori indipendenti italiani attraverso il supporto di Red Bull si avvicina alla fase clou. Le candidature ricevute rivelano uno spaccato del mondo videoludico: spopolano i temi del cambiamento climatico e i pericoli dei social network. 
Per saperne di più sui videogiochi in lizza, gli studi finalisti saranno in onda sul canale Twitch RedBullIT per raccontare il proprio videogioco a partire da oggi, 6 ottobre, per un totale di 5 appuntamenti il giovedì fino a fine novembre.

A fine luglio, dopo diversi mesi in cui gli studi di sviluppo indipendenti italiani hanno avuto modo di inviare le candidature per i propri titoli, Red Bull Indie Forge, l'innovativo progetto dedicato ai developer del Paese targato Red Bull, ha chiuso le iscrizioni e oggi si apre alla sua seconda fase, quella che porterà all'incoronazione dei vincitori. I 5 giochi finalisti sono stati selezionati da una giuria d'eccellenza, composta da giornalisti come Fabrizia Malgieri, che scrive di videogiochi per il Corriere della Sera, e Vincenzo Lettera, responsabile editoriale di Multiplayer.it, il media partner dell'iniziativa, ma anche rappresentanti degli studi di sviluppo italiani, come Cristina Nava, attualmente Associate Producer di Ubisoft Milan, dove si è occupata della produzione di titoli legati al franchise di Rabbids, in particolare Mario + Rabbids Kingdom Battle, e Just Dance, Marco Colombo di Mediatonic Games, tra gli autori del celebre Fall Guys: Ultimate Knockout, e ancora Gero Micciché, Development Director per Electronic Arts (EA), per cui si è occupato di GRID Legends, racing game caratterizzato da una corposa parte narrativa. Infine, nella giuria figurano anche Giorgio Catania, Developer Relations Manager di IIDEA, associazione di categoria dello sviluppo dei videogiochi e Marco Savini, Founder di BigRock, la più grande realtà nell'ambito dell'istruzione per la Computer Grafica in Italia, entrambi coinvolti direttamente nel progetto. La scelta dei giurati è ricaduta su prodotti molto diversi fra loro, alcuni dalla narrativa forte e ingegnosa, altri invece dalle meccaniche divertenti e innovative. Ad accomunare molti di loro è una particolare attenzione a tematiche di attualità, a riprova del fatto che il videogioco si sta affermando sempre di più come medium attraverso il quale sensibilizzare su temi importanti che stanno a cuore alle generazioni più giovani e non solo.

Venice 2089 rientra a pieno titolo nella categoria guidata dalla narrazione: ambientato in una Venezia che sta subendo i drammatici effetti del cambiamento climatico, vede lə protagonistə aggirarsi per una città semideserta a bordo di un hoverboard. Sviluppato dal neonato Safe Place Studio, fondato nel 2021, incarna la preoccupazione delle nuove generazioni per l'ambiente e sarà disponibile per PC dal 14 ottobre. Un altro gioco dal tema forte è Extra Coin, avventura grafica a scorrimento orizzontale di CINIC Games, che si svolge in un mondo dove tutti gli esseri umani hanno dedicato la loro vita a un social network. Sull'onda del trend del true crime, tra la cinquina vincente emerge anche Crime 'O Clock, gioco di indagine ed esplorativo realizzato da Bad Seed, dove - con l'aiuto di una curiosa IA - il giocatore dovrà destreggiarsi con il viaggio nel tempo risolvendo al contempo complessi misteri.

Nella seconda categoria, troviamo senza dubbio Caracoles, che significa chiocciola in spagnolo: un titolo sviluppato da Yonder che promette di diventare il party game perfetto. Al comando di una curiosa chiocciola, i concorrenti dovranno sfidarsi per arrivare per primi al traguardo dimostrando le proprie abilità. Rientra qui anche Spanky's Battle Swing, un platform creato da Green Flamingo in stile cartoon anni '30 in cui tutto, ma davvero tutto, si muove a tempo di musica electro swing: basta seguire il ritmo.

La carrellata di candidature ricevute ha regalato un vero e proprio spaccato sulla direzione che sta prendendo il mondo videoludico italiano, almeno per quanto riguarda le tematiche trattate e la visione del videogioco non soltanto come mero intrattenimento. Ne è sicuramente un esempio la forte presenza del cambiamento climatico e dei suoi effetti in ben più di una candidatura: oltre a Venice 2089, che incentra la sua trama proprio su questo, l'argomento viene toccato da Florifer, gioco esplorativo di NuraxInteractive con elementi platform in cui il protagonista si risveglia in un mondo post-apocalittico da cui sono scomparsi i fiori, ma anche dall'avventura grafica Satan Jr. di Adalot Networks, in cui il figlio del ben noto Re dell'Inferno viene incaricato di firmare nuovi contratti con gli esseri umani e si ritrova a vivere situazioni incredibili, tra disastri ambientali e sociali. Anche il gestionale dal forte animo educativo targato Middle Finger Entertainment, Animal Cards, si lega a questi temi, con la necessità di gestire al meglio biomi ed ecosistemi per permettere a tutti gli animali di vivere in buone condizioni. 

Un altro argomento ricorrente tra i videogiochi arrivati sotto gli occhi dell'esperta giuria riguarda i pericoli dei social network e del loro abuso. Il già citato Extra Coin non è il solo titolo a trattare quest'argomento: lo fa anche il curioso LIV THE GAME, nato dalla mente degli sviluppatori di Specter Games, un videogioco investigativo che consiste nel raccogliere informazioni attraverso vari filmati per scoprire che fine ha fatto Liv, una notissima influencer. Un altro tema che è emerso tra i candidati è un vero e proprio specchio dei tempi: l'importanza della salute mentale e dell'inclusione. Scarred, titolo di BunnyHop Games, racconta la storia e l'evoluzione di un ragazzo affetto da bipolarismo, mentre Imperfection, di Runaways Studio, tratta il tema dell'accettazione di sé stessi e della propria fallibilità. Questi aspetti tornano – anche se non da protagonisti – anche in altri titoli candidati.

Per i più curiosi di scoprire nel dettaglio le caratteristiche dei videogiochi entrati nella shortlist, i vincitori della durissima selezione saranno protagonisti delle prossime dirette sul canale Twitch RedBullIT, previste a partire da giovedì 6 ottobre alle ore 16. Le dirette continueranno, sotto la guida del giornalista Marco Mottura, ogni giovedì per un totale di 5 appuntamenti, il 13 ottobre, il 20 ottobre, il 3 novembre, per concludersi il 24 novembre. Per approfondire nei dettagli il gameplay, gli appassionati non potranno perdersi nemmeno le dirette di Kurolily. La creator, infatti, porterà i 5 finalisti sul suo canale per mostrare alla sua affezionata community il gameplay dei titoli in shortlist. Infine, l'ultima data da segnare sul calendario è il 15 dicembre, quando si svolgerà la finalissima: un appuntamento da non perdere!