27 NOVEMBRE

ULTIMO GIORNO DI PROIEZIONI E INCONTRI

PER IL PICCOLO FESTIVAL DELL'ANIMAZIONE 

A SAN VITO AL TAGLIAMENTO 


TRA GLI OSPITI MICHELE BERNARDI, BEATRICE PUCCI, IL PORDENONESE DANIELE PUPPI, GIANLUIGI TOCCAFONDO


Tra i corti animati che saranno proiettati durante la maratona anche "City Deep" di  William Kentridge, "Steakhouse" di Špela Čadež, regista già nota per i suoi lavori commissionati da Netflix,"Polar Bear Bears Boredom", di Koji Yamamura, il maggiore vincitore di Grand Prix in tutti i principali festival internazionali di animazione e nominato agli Oscar nel 2003, "Impossible Figures And Other Stories I" di Marta Pajek, corto animato candidato alla Palma D'Oro a Cannes nel 2018 e molti molti altri.


San Vito al Tagliamento - Gran finale sabato 27 novembre per la 14^ edizione del Piccolo (GRANDE) Festival dell'Animazione, la rassegna dedicata all'illustrazione e all'animazione d'autore, organizzata dall'Associazione Viva Comix con la direzione artistica di Paola Bristot, realizzato con il contributo del MIC, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del Turismo FVG a San Vito al Tagliamento. 


Oggi in attesa di conoscere i vincitori e di vedere le premiazioni a tarda sera, alle 22.30, la giornata prevede una maratona di corti animati già a partire dalle 10 in Auditorium con AnimaKids e AnimaYoung, i corti selezionati da Giovanni Sgrò e giudicati anche dagli studenti delle scuole del Friuli Venezia Giulia. 


Animayoung è la sezione aperta solo agli studenti delle scuole medie e superiori con i corti realizzati dagli allievi di Accademie e Istituti d'Arte nazionali e internazionali, tra cui la Royal College of Art di Londra, l'Accademia delle Belle Arti di Zagabria e la FAMU - Scuola Televisiva e di Cinema dell'Accademia di Arte Performativa di Praga. Tra i lavori giunti in competizione anche quello realizzato in team per la tesi di diploma (per il Centro Sperimentale di Cinematografia di Torino) della studentessa di Valvasone, Alessandra Quaroni, "Lucerna".

Invece tra i  lavori pensati per i più piccoli, Animakids, passeranno sul maxischermo dodici titoli tra cui "Cappuccetto senza paura", di Federica Pagnucco, (Italia, 2021), un lavoro in stop motion in cui esperimenti pittorici, collage ed elementi naturali danno forma ad una storia riscritta da un gruppo di ragazzi a partire dalla lettura di diversi albi illustrati. E poi "Un caillou dans la Chaussure" di  Eric Montchaud dal messaggio potente sulla diversità e l'imigrazione, "Marmalade" di Radostina Neykova interamente realizzato con la tecnica del ricamo, "On The Hill" di Lukáš Ďurica & Juraj Mäsiar (Accademia di Arti Performative di Bratislava, Slovacchia,2020), due studenti che con questo lavoro si sono diplomati e "Che meraviglia!" del Gruppo Mira: Milena Tipaldo & Alessandra Atzori (Rai ragazzi, Italia, 2020), una storia che mette trasforma in una tavolozza di colori le emozioni dei bambini durante il primo lockdown durante la pandemia di Covid19.


Alle 12 al PFA HUB si terrà la presentazione del progetto di distribuzione Piccolo Festival dell'Animazione con il noto illustratore Michele Bernardi, Beatrice Pucci, autrice di film d'animazione in stop motion, scultrice e disegnatrice e la musicista sperimentale Monique Mizrahi.


Alle 15.30 tra i lavori proiettati in Auditorium per Arte e Animazione anche "Notturno" del pordenonese Daniele Puppi, presente in sala, e "City Deep" di William Kentridge, ospite d'onore già in occasione dell'inaugurazione della mostra "Waiting for Kentridge" realizzata nell'ambito del Piccolo Festival alla Moroso Outlet di Tavagnacco.


La proiezione della terza compilation della Main Competition alle 18 prevede tra i corti "Can you see them too?" del croato Bruno Razum, l'ultimo film di Špela Čadež, regista già nota per i suoi lavori commissionati anche da Netflix, in gara al Piccolo Festival con "Steakhouse", "Impossible Figures And Other Stories I" di Marta Pajek, corto animato candidato alla Palma D'Oro a Cannes nel 2018.


A decretare i vincitori della Main Competition saranno Chris Robinson, direttore del Festival di Ottawa, uno dei più importanti festival mondiali di animazione, Chiara Magri del Centro Sperimentale di Cinematografia e Ivan Cappiello, tutti in presenza a San Vito al Tagliamento.


Alle 19 Gianluigi Toccafondo terrà un incontro in occasione del finissage della mostra con una sessantina di fotogrammi del suo film "Dreamland", la cui proiezione chiuderà il PFA alle 22. "Dreamland" (2021) è un intenso viaggio visivo nel patrimonio culturale italiano UNESCO attraverso citazioni musicali dalla Tosca di Giacomo Puccini, antiche melodie del Mediterraneo e versi di Pier Paolo Pasolini. 


La seconda selezione della sezione Green Animation è prevista invece alle 21 in Auditorium e vanta  "Polar Bear Bears Boredom", di Koji Yamamura, il maggiore vincitore di Grand Prix in tutti i principali festival internazionali di animazione e nominato agli Oscar nel 2003. Dopo le premiazioni a concludere ci sarà un film a sorpresa.




www.piccolofestivalanimazione.it