Un saggio sul fumetto inteso come messaggio geopolitico




Il fumetto raccontato attraverso i prismi dell'analisi geopolitica internazionale.


Nel corso degli anni il fumetto si è dimostrato adatto a esprimere anche un messaggio geopolitico, connesso a una visione di sé e degli "altri".

Per tale motivo, i comics sono stati storicamente utilizzati come strumenti di propaganda sia da parte dei Governi che dei movimenti di opposizione, contribuendo all'affermazione della "ideologia" dominante. All'esterno, poi, i fumetti possono veicolare valori e immagini del Paese di origine rappresentando, quindi, una forma di soft power al pari della cinematografia hollywoodiana.

Questo saggio si concentra sulle industrie principali del fumetto e sui loro prodotti mainstream e tendenzialmente seriali (comic book supereroistici negli Stati Uniti, albi cartonati di grande formato nell'area franco-belga, manga in Giappone, tascabili e "bonelliani" in Italia), riservando attenzione pure alle altre tradizioni produttive e al fenomeno ormai globalizzato del graphic novel, che offre interessanti finestre conoscitive su altri Paesi e realtà.

Un vero e proprio viaggio tra supereroi e antieroi, per esplorare la Nona Arte sotto i prismi dell'analisi geopolitica.

Titolo: Fumetti e potere
Collana: L'Arte delle Nuvole
Numero in Collana: 33
ISBN: 9788894818895
Autore: Andrea Silvestri
Formato: 14,8x21 cm, brossura, 368 pgg. b/n
Prezzo: 14,90 euro
Editore: Edizioni NPE
Data di uscita in libreria di varia e fumetteria: 21 maggio 2020


a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici