Milano, sabato 18 gennaio dalle ore 10:30 - UN MURO CHE UNISCE - consegna alla città del Murale dedicato a Crepax in via San Cristoforo 1-3 - MUDEC/Municipio 6/Fond. Crepax/Aviva/Around Richard





Quando la street art diventa
UN MURO CHE UNISCE
18 gennaio 2020 – dalle ore 10:30
Inaugura il nuovo murale dedicato alla protagonista Valentina di Crepax, 400 metri di muro che collega San Cristoforo al MUDEC


The Art of Banksy, nove mesi dopo.
La mostra A Visual Protest. The Art of Banksy (che aprì al pubblico dal 21 novembre 2018 fino al 14 aprile 2019), visitata da 240mila visitatori, si è attestata non solo tra le mostre più visitate al Mudec e a Milano nel primo semestre 2019, ma sicuramente anche tra le più discusse, con il grande merito di porre l'attenzione su filoni artistici e tendenze culturali ancora poco conosciuti al grande pubblico, come quello della street art. La mostra del Mudec ha aperto la strada a un dibattito culturale e sociale che ha coinvolto tutti: pubblico, media e soprattutto gli stessi artisti di strada.
Municipio 6 e Mudec, con il sostegno dello Sponsor della mostra Aviva, collegandosi anche alla mostra su Banksy, hanno concepito un progetto più articolato, il cui obiettivo è stato quello di mostrare come la street art, nata come strumento di protesta, potesse diventare essa stessa generatrice di nuova arte, con un ruolo di riqualificazione artistica territoriale, sempre più spesso in dialogo proficuo con le amministrazioni e con il territorio.

Ne è nato il progetto di riqualificazione urbana "Un muro che unisce", attività del Municipio 6 realizzata in collaborazione con l'Archivio Crepax e l'Associazione no profit Around Richard, possibile anche grazie al ricavato dell'asta promossa da Aviva dell'opera e delle prints realizzate dall'artista TvBoy in occasione della sua performance al Mudec per la mostra "A Visual Protest. The Art of Banksy", avvenuta il 4 aprile 2019.  

Un'originale operazione culturale che, nella fase finale, terminerà il 18 gennaio.
In questi ultimi mesi, gli artisti dell'associazione culturale 'We Run the Streets', vincitori del bando aperto dal Municipio 6 per la scelta degli esecutori del progetto, hanno realizzato una vera e propria galleria d'arte a cielo aperto sui muri che circondano la via San Cristoforo, dalla ricicleria al ponte della Chiesa sul Naviglio Grande.
Si tratta di un murales lungo 400 metri in cui Valentina, la celebre protagonista nata dalla matita di Guido Crepax, rivive in tutta la sua forza e originalità.

Nonostante il progetto non sia stato ancora inaugurato, "Un muro che unisce" è stato già oggetto di grandi apprezzamenti non solo in ambito sociale. Il primo riconoscimento ufficiale è arrivato infatti lo scorso 27 novembre, quando in occasione del Bea Italia 2019 tenutosi a Milano, evento in cui vengono presentate e premiate le eccellenze creative dell'event industry italiana, è stato premiato posizionandosi secondo nella classifica degli eventi culturali italiani più rilevanti.

L'inaugurazione del progetto con la consegna alla città dell'opera "Un muro che unisce" è fissata dunque per

sabato 18 gennaio dalle ore 10:30, in via San Cristoforo 1-3

Saranno presenti l'Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno, Santo Minniti, Presidente del Municipio 6, Archivio Crepax e i protagonisti del progetto.
A seguire, alle ore 11:30 presso il Mudec, in via Tortona 56, si terrà la presentazione in anteprima di alcune scene del film "Cercando Valentina, il mondo di Guido Crepax" con la presenza del regista Giancarlo Soldi.



a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici