Play Festival del Gioco, prima giornata: Il sorriso è il vero protagonista


MODENA: PRIMA GIORNATA DEL FESTIVAL DEL GIOCO
Il sorriso è il vero protagonista
Consegnato a Stefano Bartezzaghi e Nicla Iacovino il Premio dedicato a Giampaolo Dossena. Over booking per lo spazio gestito da INAF, Istituto Nazionale Astrofisica. In fila per Sio, il disegnatore più seguito su Youtube, per farsi autografare la nuova edizione del suo fumettogame

Età, colore della pelle, sesso, ogni differenza qui si trasforma in sorriso e dopo pochi secondi sono un dettaglio insignificante. È il miracolo che solo il gioco sa ogni volta ripetere. Per averne la prova provata bastava entrare negli affollatissimi padiglioni di ModenaFiere dove questa mattina, venerdì 5 aprile, si è aperta l'undicesima edizione di Play-Festival del Gioco; manifestazione – organizzata da ModenaFiere con la collaborazione delle associazioni ludiche Club TreEmme, la Tana dei Goblin e Gilda del Grifone - che negli anni è diventata il punto di riferimento nazionale di chiunque, editore, appassionato o semplice curioso desideri avere in un unico luogo il panorama completo di quanto oggi si possa trovare sul mercato nel campo ludico. Impossibile fare delle graduatorie tra le varie proposte perché ogni desiderio qui può essere soddisfatto: giochi di ruolo, da tavolo, miniature, di carte, trottole, robottini da programmare, a Play non manca davvero nulla. Una sola sottolineatura per lo spazio allestito da INAF, Istituto Nazionale di Astrofisica, preso d'assalto dai tantissimi curiosi che hanno potuto vivere una esperienza spaziale, constatando che scienza, ricerca e gioco non sono poi così distanti.

La prima giornata di apertura è stata anche l'occasione per le premiazioni, a partire dal riconoscimento per lo scrittore, giornalista e docente Stefano Bartezzaghi e la sociologa fondatrice della storica rivista 'Tangram', Nicla Iacovino. A loro è stato infatti assegnato la prima edizione del premio nazionale "Giampaolo Dossena", un riconoscimento intitolato al grande giornalista cremonese a dieci anni dalla sua scomparsa, la cui brillante carriera è stata ricordata dai docenti Cosimo Cardellicchio e Roberto Farnè.

Giornata di riconoscimenti anche per gli studenti che hanno partecipato a "Una ludoteca da sogno", l'iniziativa ideata da Play – in collaborazione con la casa editrice CMON – che premia il sogno più originale realizzato con il gioco da tavolo "Dream On". Ieri sono state premiate le tre classi vincitrici: 1ª C della scuola Guglielmo Marconi di Modena, 4ª B della scuola San Giovanni Bosco, 1ª B della scuola Don Milani. Bimbi in coda anche allo stand della Panini Comics per incontrare Sio, il fumettista italiano più seguito in rete che ha presentato in anteprima nazionale la nuova edizione del suo fumettogame "Johnnyfer Jaypegg e il tesoro degli alieni commestibili" con un'imperdibile sessione di firmacopie.

E nel fine settimana si prosegue: sabato e domenica gli oltre 22mila metri quadrati, letteralmente coperti di giochi di ogni tipo saranno a disposizione di chi sceglierà di divertirsi giocando.

LE TRE CLASSI PREMIATE VENERDI 5 APRILE NELL'AMBITO DEL CONCORSO "UNA LUDOTECA DA SOGNO" PROMOSSA DA PLAY FESTIVAL DEL GIOCO E CASA EDITRICE CMON


PRIMO CLASSIFICATO
1ª C Scuola secondaria di primo grado G. Marconi
Video: Le cronache di Ilio
Il primo premio è stato assegnato al video 'Le cronache di Ilio' per la grande originalità del racconto che presenta una revisione in chiave contemporanea e pop dell'Iliade. Ogni passaggio si presenta ironico e divertente con rimandi sottili alla mitologia greca e alla cultura televisiva contemporanea. Di grande interesse la presenza del coro che rimanda al teatro greco ed evidenza la partecipazione e il coinvolgimento dell'intera classe. Molto creativa la selezione degli inserti musicali. È stata infine particolarmente apprezzata l'integrazione del gioco con il percorso didattico.

SECONDO CLASSIFICATO
4ª B Scuola primaria San Giovanni Bosco
Materiali vari: Srotolando ti racconto...
Molto originale il formato con il quale è stato realizzato il racconto che si dipana attraverso un lunghissimo rotolo di carta, suscitando sorpresa e interesse. L'utilizzo della carta velina evoca l'atmosfera del sogno. Accurata la rivisitazione delle carte del gioco con disegni creati dai bambini. Lo svolgimento del racconto rispecchia esattamente la struttura del gioco. Bella anche l'idea del filo sinuoso che lega le carte sostenendo le parole della narrazione onirica e accompagnando il lettore all'interno del sogno.

TERZO CLASSIFICATO
1ª B Scuola primaria Don Milani
Video: Un sogno da paura!
L'elaborato è stato scelto per la cura con il quale è stato prodotto. All'inizio viene presentato il back stage con le due principali fasi di elaborazione. Il racconto è molto fluido e fantasioso, inoltre la grafica, la musica e la voce fuori campo dei bambini contribuiscono a creare una atmosfera suggestiva molto congrua con la trama e la tonalità emotiva della paura. La durata del video e la scansione degli eventi è ben equilibrata e cattura l'attenzione dello spettatore.

a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici