Viviane, l'infermiera - la recensione

Autori: Filippo Pieri – Cristiano 'Cryx' Corsani
Titolo: Viviane l'infermiera
Introduzione: Moreno Burattini
Collana:
 Sbam! Libri
Genere: avventure umoristiche
Veste editoriale: 64 pp. b/n, brossura con alette
ISBN: 978-88-85709-09-6
Data uscita: agosto 2018
Prezzo: € 9,50

Sicuramente i più grandi si ricorderanno dei famosi b-movies italiani, quelli che hanno riempito i cinema negli anni '70 con storie grottesche ma dai contorni sexy. Gli stessi b-movies che con gli anni sono stati rivalutati e divenuti dei cult di genere, simbolo di una commedia italiana di un periodo in cui si facevano film anche con un bassissimo budget, ma che per via delle sue protagoniste sexy riuscivano a trascinare gli spettatori al cinema.

Probabilmente, ad oggi, quegli stessi film non avrebbero avuto lo stesso successo dell'epoca, ma col tempo sono stati trasmessi in televisione, affascinando anche le generazioni successive.

Ad ogni modo, questa sexy infermiera Viviane ricorda molto uno di quei b-movies italiani, quando anche solo lo scorgere di una scollatura rendeva un uomo semplice in un mandrillo.

Quelle atmosfere goderecce, simpatiche e quasi surreali, le ritroviamo in questo fumetto di Pieri e Cryx, edito da Sbam! Comics, in un fumetto che si legge piacevolmente e velocemente, con storie auto conclusive ma che evidenziano comunque un filo conduttore.

Viviane l'infermiera è la nuova arrivata in una casa di cura in Toscana e i simpatici vecchietti che la abitano diventano subito arzilli al suo passare. Tutti fanno in modo di approfittarsi della gentile, bella, prosperosa ma ingenua infermiera che cerca di alleviare le giornate degli anziani, ma che continuano a metterla nei guai e a farla ritrovare spesso senza vestiti.

Un fumetto divertente, con un tocco di erotismo ma che non trascende mai nel volgare. Il lavoro dei due autori è ben riuscito e sicuramente ne vedremo altre di avventure della bella Viviane e degli arzilli vecchietti della casa di riposo.

Ad arricchire il volume la prefazione di Moreno Burattini, il quale accoglie con grande gioia e fermento questo fumetto, ripercorrendo i suoi ricordi di adolescente esuberante.

Filippo Pieri è nato a Firenze, dove tuttora conduce una doppia esistenza: portiere di giorno, fumettista di notte. Ed è quindi di notte che ha lavorato ai suoi Battista il collezionista (1998), I sogni dei Bonelliani (2013), La morte non è niente (2015) e I pirati della Magnesia (2018). Dal 2012 collabora al blog Dime Web, alla webzine Cartaigienicaweb e alla rivista digitale Sbam! Comics con le sue parodie bonelliane e vari altri progetti.

Anche Cristiano Corsani, aka Cryx, è di Firenze, dove è nato un bel po' di tempo fa. In età adolescenziale mancò – ahilui – il bivio fondamentale della sua vita, decidendo di dedicarsi all'informatica anziché al fumetto. Ma questo non gli ha certo impedito di disegnare, arrivando a collaborare con vari editori e a realizzare le sue autoproduzioni. Al suo attivo ha L'evoluzione della specie (2015), Un giorno da sistemista (2017) e Mobil suit 500: l'esperimento (2018), oltre ovviamente alle delicate linee di Viviane.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici