DIRK GENTLY - IL SALMONE DEL DUBBIO Parte 2: venerdì 27 luglio esce il quarto e ultimo volume della serie a fumetti


 IL SALMONE DEL DUBBIO, seconda parte: 
il quarto volume della serie a fumetti 
di DIRK GENTLY

Dopo il successo e la conclusione della serie tv prodotta da Netflix e la curiosità suscitata nei lettori dai primi tre volumi della serie a fumetti, venerdì 27 luglio torna DIRK GENTLY, con la seconda parte di IL SALMONE DEL DUBBIO (pagg. 112, euro 14.90).

Si tratta del quarto volume della serie a fumetti pubblicata in Italia da saldaPress e negli USA da IDW. Scritta da Arvind Ethan Devid e disegnata da Ilias Kyriazis, è ispirata ai romanzi del geniale Douglas Adams, con la supervisione di Max Landis, creatore della serie tv e di un universo narrativo in cui le storyline televisiva e a fumetti si intrecciano e ora trovano una conclusione.

Dirk Gently è ancora perseguitato da incubi e ricordi di una vita che non ha vissuto. Ha chiesto aiuto al suo vecchio maestro di Cambridge e, nel frattempo, ha perso il suo gatto e la sua compagna/assistente, l'infermiera Sally Mills. Ora Dirk ha capito qualcosa in più: quei ricordi non si sono innestati nella sua memoria per caso. Appertengono, invece, a linee temporali reali e alternative; a dimensioni in cui lui esiste, è diverso e rimane comunque l'investigatore olistico capace di farsi guidare verso la soluzione dei casi affidandosi semplicemente all'interconnessione di tutte le cose.

IL SALMONE DEL DUBBIO – Parte 2 chiude in modo strepitoso una serie in cui humor, thriller, azione, immaginazione e svolte surreali si amalgamano alla perfezione, portando a compimento l'intreccio tra il Dirk della serie tv, quello del fumetto e quello dei romanzi. Un'opera destinata a diventare di culto, come tutto quello che ha a che fare con Douglas Adams.

Disponibile in libreria, in fumetteria e nello shop online del sito saldapress.com a partire da venerdì 27 luglio.




a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici