ALIENS: il quattordicesimo numero del mensile è uscito in edicola e in fumetteria


Il quattordicesimo numero del mensile ALIENS
È uscito il nuovo albo dedicato all'ALIENS UNIVERS a fumetti
con una storia one shot e il primo episodio di una miniserie

L'Aliens Universe a fumetti si è sempre spinto nell'esplorazione di soluzioni inedite e accostamenti coraggiosi. Lo sanno bene i lettori del mensile ALIENS (pagg. 48, euro 3.20), pubblicato da saldaPress e appena giunto al quattordicesimo numero.

L'albo numero 14 rappresenta un tuffo nel glorioso Aliens Universe di fine anni '90, con una storia di culto auto-conclusiva e il primo episodio di una mini-serie in tre parti.

Andiamo con ordine. Aliens: Cacciatore è ambientata nel periodo storico in cui i Vichinghi dominavano incontrastati i mari e le terre. Il leggendario guerriero Rainulf il Cacciatore d'Ombra viene chiamato da suo nipote a combattere contro un nemico terribile. Un nemico sconosciuto e invincibile, che molti anni dopo sarà conosciuto col nome di Alien.

Il protagonista di Aliens: Sopravvissuto, invece, è Thompson, un geometra con una vita e una famiglia perfette. Peccato che potrebbe essere tutto un sogno e che, in realtà, potrebbe essere intrappolato sottoterra in una capsula di salvataggio, con poche ore di vita a disposizione e un gruppo di xenomorfi che bussano al suo rifugio.

L'autore del primo episodio – uno one-shot che mette per la prima volta a confronto xenomorfi e vichinghi – è David Wenzel, perfettamente a suo agio con storytelling e tratto fantasy. Il secondo – che apre la miniserie da tre episodi che si concluderà nel prossimo numero del mensile ALIENS – è scritto da James Vance e disegnato da Guy Davis. Due nomi prestigiosi, capaci di sondare i confini tra realtà e incubo, sotto la pressione di un'aggressione xenomorfa.

Appuntamento in edicola, in fumetteria e nello shop del sito saldapress.com



a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici