ReNoir Comics presenta Una maglia per l'Algeria

Kris, Bertrand Galic e Javi Rey
Una maglia per l'Algeria

La storia vera dei calciatori che rinunciarono alle loro carriere in Francia per giocare con la maglia della loro nazionale, l'Algeria, un paese che ufficialmente non esisteva ancora.
Un racconto che coniuga fatti storici e colpi di scena sportivi. L'accurata ricostruzione di un momento fondamentale per l'indipendenza degli stati del Nord Africa. I valori della fratellanza, del rispetto e della non violenza per difendere l'indipendenza e la libertà.

ReNoir Comics presenta Una maglia per l'Algeria di Kris, Bertrand Galic e Javi Rey, premiato come Autore rivelazione al Salón del Cómic de Barcelona 2017. È la storia raccontata a fumetti dei giocatori della prima nazionale algerina, campioni di una squadra di un paese che ancora non esisteva.

Nel 1957 l'Algeria è ancora colonia francese. Da tre anni gli algerini combattono contro il governo e i coloni francesi una guerra civile per l'indipendenza. I capi del FLN (Front de Libération Nationale) hanno bisogno di portare sempre di più la loro causa davanti all'opinione pubblica internazionale e decidono quindi di fondare una nazionale di calcio. Vengono riuniti 12 giocatori algerini che militano nel campionato francese, tra cui addirittura 4 convocati dalla nazionale francese per l'imminente Coppa del Mondo, che escono clandestinamente dal paese per militare nella squadra clandestina di uno stato non ancora nato.
L'opposizione del governo francese fa sì che la FIFA sanzioni tutte le squadre che giochino contro l'Algeria; inutilmente, perché il team per quattro anni viaggerà per il mondo sfidando club e selezioni nazionali e ricevendo addirittura il plauso del presidente nord vietnamita Ho Chi Min.

Una maglia per l'Algeria racconta la storia degli uomini della prima nazionale algerina, partendo dalle strade di Sétif dove giocano i bambini Rachid Mekhloufi, Hamid Kermali e Amar Rouaï, che diventeranno i giocatori più rappresentativi della squadra del FLN, e arrivando nel 1962 alla fine della guerra, quando l'Algeria diventerà ufficialmente uno stato.
Una storia che intreccia sport e politica, che racconta il coraggio di abbandonare una luminosa carriera per lottare, anche senza armi, per il proprio paese.

A completare il volume trova spazio un dossier curato dal giornalista e documentarista Gilles Rof e un'intervista a Rachid Mekhloufi stesso.

Una maglia per l'Algeria, scritto da Kris, Bertrand Galic e disegnato da Javi Rey sarà disponibile in libreria e fumetteria a partire dal 27 novembre 2017.


Una maglia per l'Algeria
Testi di Kris e Bertrand Galic. Disegni di Javi Rey
Traduzione di Isabella Donato
136 pagine, cartonato, a colori.
Prezzo di copertina 19,90 €

Gli autori

Kris è nato nel 1972 e vive in Bretagna. Studente di Storia, barman e poi libraio, si fa notare fin dal suo primo albo, Toussaint 66, scritto con Julien Lamanda.
Il riconoscimento del pubblico e della critica arriva nel 2006 con la pubblicazione di Un Homme est mort, opera che evoca gli scioperi di Brest del 1950, disegnata da Étienne Davodeau. I suoi racconti lo riportano sempre, più o meno, alla Storia, soprattutto Notre Mère la guerre, serie disegnata da Maël. Kris è anche uno dei co-fondatori de La Revue Dessinée, prima rivista interamente consacrata al documentario, all'inchiesta e al reportage in forma di fumetto, lanciata nel settembre del 2013.

Bertrand Galic è nato nel 1974 da genitori insegnanti e fa i suoi primi passi a Lorient, in un appartamento di Place Jules Ferry. Sorprendente... il ragazzo è destinato all'insegnamento! Dopo alcuni anni di esilio lontano dalla sua Bretagna natia, il rincontro con i suoi amici Kris e Le Gouëffec segna una svolta: forte del loro sostegno, il giovane si lancia nella scrittura.
Parallelamente a questa attività frenetica, Bertrand si impegna nell'associazione "Brest en Bulle". Nel 2015 viene pubblicato il suo primo libro, adattamento del famoso Cheval d'Orgueil di Pierre-Jakez Helias, disegnato da Marc Lizano.

Javi Rey è nato il 4 giugno 1982 a Bruxelles. Cresce e vive tutt'oggi a Barcellona. Dopo gli studi universitari frequenta la Escola Joso, famosa scuola di illustrazione catalana dove gli insegnanti gli trasmettono la loro passione per il mondo del fumetto. Il ragazzo dà inizio alla sua attività professionale nell'animazione indipendente e come storyboarder per diverse agenzie pubblicitarie. Per la sua prima pubblicazione in francese è il grande sceneggiatore Frank Giroud che gli affida la messa in scena di Adelante, una storia epica e romantica. Una maglia per l'Algeria gli offre l'occasione di fondere in fumetto la sua passione per lo sport e per la narrazione.
È stato premiato come Autore rivelazione al Salón del Cómic de Barcelona 2017 per il suo adattamento a fumetti del romanzo Intemperie di Jesús Carrasco, che ReNoir Comics pubblicherà prossimamente in Italia.


a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici