Più Libri Più Liberi, la sedicesima edizione nella Nuvola


Si è conclusa la sedicesima edizione di Più Libri Più Liberi, la fiera della piccola e media editoria che quest'anno ha sbalordito il pubblico e gli addetti ai lavori.

La manifestazione ha cambiato sede, adagiandosi sulla Nuvola, il Roma Convention Center progettato da Massimiliano e Doriana Fuksas, ed ampliando così gli spazi a disposizione sia del pubblico che degli editori.


Il modello espositivo adottato è risultato vincente, fornendo così a tutti gli editori uno stand al medesimo piano. Una concentrazione di libri, autori, iniziative ed eventi che ha entusiasmato il pubblico, il quale si è diviso non solo tra i libri, ma anche tra conferenze e dibattiti, in attesa di ascoltare i numerosissimi ospiti presenti durante la manifestazione.

Moltissimi anche i curiosi che sono stati attirati dalla Nuvola stessa, con molte file (seppur scorrevoli) per "volare" sempre più in alto, all'interno di quello che diventerà un polo di grande attrazione.

Oltre centomila presenze, incontri quasi sempre "sold out", moltissimi i volumi venduti in questa edizione. Il pubblico ha reagito positivamente a questa edizione, dimostrando non solo affetto ma anche tanta curiosità.

Grandissima la soddisfazione fra gli espositori più di 550 distribuiti in 3.500 metri quadrati di spazi – che hanno registrato una vera e propria impennata delle vendite rispetto ai già ottimi risultati degli anni precedenti.

"Siamo davvero felici per questo enorme successo – dichiara la Presidente di Più libri più liberi Annamaria Malatoquesta manifestazione, che ha riunito i maggiori protagonisti della letteratura, del giornalismo, dell'attualità e della politica, ha riportato finalmente Roma al centro della scena culturale del Paese. Samo sicuri che Più libri più liberi sia destinato a crescere sempre più nei prossimi anni".

"Un ulteriore segno della vitalità dell'editoria italiana che, grazie anche al contributo straordinario della piccola e media editoria – sottolinea il Presidente dell'Associazione Italiana Editori (AIE) Ricardo Franco Levi –, si conferma prima industria culturale del Paese. Con Più libri più liberi l'AIE si conferma la casa di tutta l'editoria italiana".

Grande orgoglio e soddisfazione anche da parte del Direttore della fiera, Fabio Del Giudice: "Pensavo stessimo organizzando una fiera del libro invece ci siamo resi conto, sin dall'apertura, che stava succedendo qualcosa di più grande. La partecipazione della città è stata a dir poco commovente" e conclude dicendo: "Siamo molto orgogliosi che la Nuvola dall'essere solo un simbolo sia diventato, grazie ai libri, una nuova casa per i romani".

Tra gli ospiti più acclamati, autori di fama internazionale come Asli Erdogan, Paul Beatty, Fernando Aramburu, Alan Pauls, Igoni Barrett, Bernard Guetta e Luis Sepúlveda, filosofi e pensatori come Ágnes Heller, personaggi della politica e delle istituzioni come il Ministro della cultura Dario Franceschini, il Ministro dell'interno Marco Minniti, la Ministra dell'istruzione Valeria Fedeli e poi Emma Bonino, Romano Prodi, Monica Cirinnà, Giovanni Malagò, Franco Gabrielli.


Tantissimi scrittori e autori italiani come Andrea Camilleri, Alessandro Baricco, Michela Murgia, Roberto Saviano, Cristina Comencini, Nicola Lagioia, Antonio Manzini, Ascanio Celestini, Melania Mazzucco, Paolo Cognetti, Edoardo Albinati, Teresa Ciabatti, Zerocalcare, Alessandro Barbero, Andrea Giardina, Letizia Battaglia, Paolo Di Paolo, Concita De Gregorio, Massimo Carlotto, Giancarlo De Cataldo e molti altri.

Tra gli ospiti maggiormente attesi nell'ambito fumettistico c'è stato Zerocalcare, il quale ha presentato assieme a Michele Foschini il tuo ultimo libro, ovvero Macerie Prime.



Il libro dell'anno 2017 di Radio3 Fahrenheit è invece Il giardino dei musi eterni (Salani) di Bruno Tognolini, mentre Teresa Ciabatti vince il premio dei gruppi di lettura.

Gli altri libri in gara erano: Per troppa luce (Fernandel) di Livio Romano; Dove porta la neve (Tea) di Matteo Righetto; Una storia nera (Mondadori) di Antonella Lattanzi; Il cortile di pietra (Neri Pozza) di Francesco Formaggi; La più amata (Mondadori) di Teresa Ciabatti; Un posto dove stare (La Nave Di Teseo) di Francesca Manfredi; Nella perfida terra di Dio (Adelphi) di Omar Di Monopoli; Inox (Baldini & Castoldi) di Eugenio Raspi; Voi due senza di me (Feltrinelli) Emiliano Gucci; La ragazza con la Leica (Guanda) di Helena Janeczek; Ipotesi di una sconfitta (Einaudi) di Giorgio Falco.


Dunque, un grande successo che auspichiamo possa crescere sempre più nelle edizioni a venire.

Arrivederci dunque alla prossima edizione.


SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici