Io e la mia matita, la recensione

"Io e la mia matita" non è propriamente quello che si definisce un fumetto, come siamo solite parlarne qui su A6 Fanzine, ma sicuramente qualcosa di molto creativo di cui sono lieta di farvi conoscere.

"Io e la mia matita" è un bel libretto che raccoglie i lavori di una giovane artista pugliese autodidatta che, grazie alla sua fantasia e naturalmente alla sua matita Staedtler, protagonista anch'essa del volume, da vita a ritratti di personaggi del mondo della musica, del cinema, dei cartoon e dello spettacolo. Personaggi riconoscibilissimi, seppur alcuni non abbiano le fattezze di ritratti realistici, ma sono proprio quei dettagli che li hanno caratterizzati a renderli così "comuni" e dunque subito identificabili.

La matita protagonista non solo perchè è lo strumento che Paolo Lomuscio utilizza per le sue opere, ma diviene opera stessa, parte delle illustrazioni e dei ritratti racchiusi in questo libretto. Ecco che quindi la matitina Staedtler diventa il picciolo di una banana, o il pennacchio di un famosissimo berretto; oppure diventa il manico di una chitarra, o l'elemento complementare di alcuni oggetti.

L'estro e la fantasia di Paola Lomuscio trasforma il segno grigio della matita in qualcosa di vivo e creativo, come i preziosi ritratti di David Bowie (esposto per due edizioni (2015/2016 e 2016/2017) nella mostra/omaggio "Bowie BlackStardust" presso la galleria SpazioCima di Roma) o quello di Bruce Springsteen che è entrato a far parte della collezione permanente "The friends of Bruce Springsteen Special Collection" presso la Monmouth University del New Jersey.

Emozioni e disegni che lasciano il segno, per questo libretto ufficializzato dal marchio Staedtler (il famoso marchio di matite e penne) ed edito da La Ruota Edizioni. Un progetto originale e divertente, tutto da scoprire.

PAOLA LOMUSCIO è nata a Bari e vive ad Andria. Ha frequentato l'Istituto d'arte ma, solo grazie all'impegno e allo studio da autodidatta, è riuscita a raggiungere diversi successi anche internazionali, a partire dal suo ritratto di Totò apparso come copertina su "Zero Assoluto", un giornale dedicato alla vita notturna pugliese.

Il suo ritratto di David Bowie è stato esposto per due edizioni (2015/2016 e 2016/2017) nella mostra/omaggio "Bowie BlackStardust" presso la galleria SpazioCima di Roma.

Mentre una stampa fotografica del suo ritratto di Bruce Springsteen fa parte della collezione permanente "The friends of Bruce Springsteen Special Collection" presso la Monmouth University del New Jersey; una collezione unica al mondo, dedicata al cantautore (collezione ufficializzata dal cantautore stesso lo scorso gennaio). La stessa immagine si trova anche nell'antologia (e sul retro copertina) dedicata al cantante dal titolo "Noi e Bruce" ideata e realizzata da Paolo Pagnini.

Il ritratto di Frank Sinatra, infine, è stato selezionato per una mostra collettiva/omaggio presso l'Ateneo Jaqués in Spagna.

La sua matita, protagonista di questo volume, l'accompagna fin dall'infanzia e lei la definisce la sua migliore amica.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici