IL BOOKSTOCK VILLAGE DEL 30° SALONE DEL LIBRO

IL BOOKSTOCK VILLAGE DEL 30° SALONE DEL LIBRO
LO SPAZIO PER I PIÙ GIOVANI, LE SCUOLE, LE FAMIGLIE

Cinquemila metri quadrati espressamente dedicati al pubblico dei bambini, dei ragazzi, degli adolescenti, delle scuole e delle famiglie, ma pronto ad accogliere tutti i visitatori semplicemente curiosi di confrontarsi con questa realtà.

È il Bookstock Village, l'area del 30° Salone Internazionale del Libro di Torino pensata per i più giovani e per chi con loro si confronta quotidianamente. Realizzata grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo, propone 120 ore di programmazione negli spazi destinati agli incontri del Padiglione 5 di Lingotto Fiere - Arena, Spazio Book e Spazio Stock - e 180 ore di attività laboratoriali suddivise fra otto sale e quattro temi: scienza e tecnologia, digitale, immagini e parole.

La superficie espositiva ospita al suo interno anche una grande libreria specializzata, comprensiva di una vasta selezione di titoli in lingua straniera, e poi c'è la redazione del Bookblog - giornale per i ragazzi realizzato dai ragazzi - vi sono allestite tre mostre, vi trovano posto un'aula e una biblioteca digitale, nonché uno spazio a disposizione di tutte le famiglie in visita al Salone.

Il programma dedicato, con grandi autori internazionali ed italiani e celebri illustratori che giungono appositamente da ogni angolo del mondo, propone una lunga serie di spettacoli, incontri, laboratori digitali, d'arte e illustrazione, workshop di fumetto e altro ancora.

Grandi ospiti sono attesi nell'Arena e negli Spazi Book e Stock per il pubblico generalista. Giovedì l'appuntamento sulle donne in politica tra Lidia Ravera e la Ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli, mentre venerdì sera un incontro fiume tra Stefano Benni e i suoi lettori. E poi Pif in dialogo con Manuela Diliberto, i Turisti per Caso Syusy Blady e Patrizio Roversi e infine gli spettacoli di Raoul Cremona e Giorgio Scaramuzzino.

Tanti gli appuntamenti dedicati al fumetto: da Igort a Tuono Pettinato in un incontro con Chiara Gamberale, passando per i trent'anni di Dylan Dog, un incontro con Federico Taddia su Topolino e ancora Maicol e Mirco, un focus sull'opera di Shaun Tan e uno dedicato a quella di Hugo Pratt.

Fra gli appuntamenti dedicati alle scuole superiori, alcuni grandi ospiti del Salone dialogano con i ragazzi facendosi da questi intervistare: saranno coinvolti Claudia Rankine, poetessa e saggista afroamericana, il premio Goncourt Mathias Énard, Brian Turner e Chiara Volpato, affiancata da Loredana Lipperini.

Dedicato agli studenti più grandi anche il progetto L'ora buca, sei momenti di mezz'ora ciascuno in cui altrettanti autori proveranno a raccontare le materie scolastiche in un modo nuovo: Andrea Marcolongo parlerà del Greco, Piergiorgio Odifreddi della Matematica, Giuseppe Antonelli dell'Italiano, Alessandro Barbero della storia, Marco Malvaldi della Chimica e Tomaso Montanari della Storia dell'arte.

Al medesimo pubblico giovanile è poi dedicato il ciclo I mestieri del libro per informare e orientare gli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori organizzato in collaborazione con gli editori dell'Associazione Amici del Salone, l'Accademia Drosselmeier e l'Unione Industriale di Torino.

A raccontare i mestieri dell'editoria intervengono Stefano Del Prete, Paolo Canova e Diego Rizzuto (ADD) sulla figura dell'editor, Marco Zapparoli e Dario Benedetto (Marcos Y Marcos) su come raccontare i libri perché i lettori possano innamorarsene, Cristina Gerosa e Anna Oppes (Iperborea) sul ruolo dell'editore, mentre Grazia Gotti, dell'Accademia Drosselmeier, illustrerà il mestiere del libraio per ragazzi. Inoltre alcuni degli illustratori - Aaron Becker, Sergio Ruzzier, Steve Antony, Emma Lewis, Gabi Swiatkowska e Jo Weaver - impegnati al mattino con i bambini, nel pomeriggio propongono dei workshop per gli studenti degli Istituti d'arte e gli aspiranti illustratori.

Sul fronte dei bambini delle elementari e medie, gli autori internazionali protagonisti degli appuntamenti con le scuole sono Marìa Teresa Andruetto, scrittrice argentina, vincitrice nel 2012 dell'Andersen Awards, lo statunitense Andrea Beaty, Robert Domes con una storia di eugenetica ambientata nella Germania nazista, Melvin Burgess, scrittore britannico tra i vincitori della Carnegie Medal, Jordi Sierra i Fabra, fra i più importanti autori spagnoli per bambini e adolescenti, il francese Cristophe Léon.

E poi gli incontri con gli autori italiani: Franco Arminio, Nadia Terranova e Michela Monferrini per la triste storia del terremoto del centro Italia, Simona Dolce e Marco Rizzo per spiegare la mafia ai bambini, Paolo di Paolo e Giuseppe Caliceti, sui cambiamenti del nostro tempo, Giusi Quarenghi con i suoi piccoli salmi.

E ancora: Patrizia Rinaldi e Marco Paci, Andrea Valente, Sofia Gallo, Daniela Maddalena, Giorgio Scianna, Alessandra Montrucchio e Olivia Crosio, Luisa Mattia e Luigi Ballerini, Laura Bonalumi. Il racconto della scienza, poi, ci propone un dialogo tra Telmo Pievani e Andrea Vico sull'evoluzione, i racconti entomologici di Gianumberto Accinelli, le argomentazioni matematiche di Anna Cerasoli e le incursioni zoologiche di Papik Genovese.

Al mondo del disegno e dell'illustrazione per l'infanzia è dedicata la rassegna Il mondo a figure che permetterà di incontrare fra i maggiori esponenti mondiali del settore: da Suzy Lee (Corea del Sud) ad Aaron Becker (U.S.A.), passando per Stephanie Blake (Francia), Steve Antony (Inghilterra), i fiamminghi Melvin e Boonen, António Jorge Gonçalves (Portogallo), fino a Sergio Ruzzier, italiano che vive e lavora negli Stati Uniti.

Il Bookstock disporrà inoltre di spazi in cui approfondire il rapporto col digitale: l'Aula 2030 e la Biblioteca Digitale sono realizzate nell'ambito del progetto per l'innovazione della scuola della Fondazione per la Scuola e di Compagnia di SanPaolo. Ospiteranno momenti per i ragazzi, le famiglie e le scuole con un programma curato da Digital Boom - suo il portale Mamamò.it - e pensato per dare un assaggio dello stato dell'arte del digitale, spaziando dal coding ai videogames applicati all'apprendimento, dalle app con la realtà aumentata agli ebook interattivi, dai social usati a scuola, alle tattiche di difesa contro le fake news, dalla realtà virtuale all'Internet delle cose, dalla robotica alle piattaforme per la didattica.

Altri laboratori, quello dedicato a Scienza e Tecnologia curato da Xkè? Il Laboratorio della curiosità e Istituto Italiano di Tecnologia, i due laboratori sul mondo delle parole, con incontri con autori e letture animate e i due dedicati all'arte, alle immagini, ai fumetti, a cui collaborano il Dipartimento Educazione del Museo d'arte Contemporanea del Castello di Rivoli oltre a fumettisti e illustratori, con attività di disegno e workshop. Area Onlus cura, invece, dieci appuntamenti sui libri ad alta leggibilità.

Fra gli anniversari che ricorrono nel 2017 ci sono i 50 anni dalla pubblicazione di Lettera a una professoressa l'atto d'accusa verso la scuola tradizionale scritto da Lorenzo Milani e i suoi studenti della scuola di Barbiana.

Il Salone del Libro dedica all'opera due appuntamenti, coinvolgendo scrittori che l'hanno attualizzata, come Gaia Guasti e Fabrizio Silei, nonché Andrea Schiavon, che l'ha portata in giro per le scuole raccogliendo le impressioni degli studenti.

Grazie alla collaborazione della Fondazione Bellonci e il Cepell - Centro per il libro e la lettura, i due vincitori 2017 della seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi, David Cirici con Muschio e Luigi Garlando con L'estate che conobbi il Che, incontreranno al Salone gli studenti delle classi che hanno fatto parte della giuria.

Per più piccini dei nidi d'infanzia e delle materne, oltre a diversi appuntamenti nei laboratori d'Arte e Parola, c'è lo spazio Nati per Leggere, in collaborazione di Iter e delle Biblioteche Civiche Torinesi con tante letture per i più piccoli e dove domenica sarà ospite Sonia Bergamasco.

Sarà presente Jo Weaver, vincitrice dell'ultima edizione del Premio Nazionale Nati per leggere, e le autrici Fulvia Degl'Innocenti e Anna Curti, mentre ogni giorno, Davide Toscano, in arte Bombetta, racconterà i libri Nati per Leggere selezionati nel corso delle otto edizioni del premio. Visite guidate alla mostra interattiva La règle et le jeu. E ancora una mini classe montessoriana in cui delle educatrici proporranno alcune attività ai bambini in visita.

I cinque giorni del Salone sono anche il momento conclusivo di tante attività svolte durante l'anno: dalla tappa conclusiva di Adotta uno Scrittore realizzato con il sostegno dell'Associazione delle Fondazioni di origine bancarie del Piemonte - incontro dei 560 studenti e i 27 autori che hanno partecipato al progetto - alla finale del concorso Comix Games, promosso in collaborazione con
Franco Cosimo Panini Editore e Rep@Scuola, da Save the Children che presenta e premia le opere finaliste di TuttoMondo Contest, promosso insieme al Salone del Libro, alla conclusione del progetto Un nuovo volto alla Rodari, curato da Edizioni Lapis insieme al Salone.

Sui muri del V Padiglione torna il Concorso fotografico Cavour, con il tema del confine, aperto alla votazione del pubblico, mentre nel pomeriggio di lunedì ci sarà la cerimonia per premiare i libri, i pediatri e le pratiche di promozione alla lettura dell'ottava edizione del Premio Nati per Leggere.

Ad animare l'intero Bookstock durante i cinque giorni del Salone saranno centinaia di studenti dall'università alle scuola primaria, con le classi, in qualità di volontari, in stage, in alternanza scuola-lavoro, che partecipano alla buona riuscita degli eventi: sono più di 500 i ragazzi impegnati a diverso titolo nel Village. Fra essi gli oltre 100 i giovani reporter del Bookblog il giornale che
racconta in diretta gli appuntamenti e i progetti Salone.

Quest'anno in redazione ci sarà anche Topolino, che arricchirà il lavoro dei giovani reporter con le sue vignette, e per la prima volta ci sarà in redazione UndeRadio, la web radio under 18 di Save the Children.

C'è poi un'ampia sezione del Bookstock intitolata Educare alla lettura e rivolta a chi con i giovani lettori si confronta quotidianamente, in primis docenti e bibliotecari. Per loro un ciclo di quattordici appuntamenti, per un totale di 21 ore, con cui approfondire competenza e conoscenza della letteratura giovanile e della formazione dei lettori.

Ospite d'onore Daniel Pennac, a lungo dedito alla ricerca sul mondo della scuola e alla lettura. Parallelamente, un momento di riflessione sul ruolo delle biblioteche scolastiche all'alba della rivoluzione digitale, col convegno promosso dal Salone e dal Gruppo di Ricerca sulle Biblioteche scolastiche - GRIBS - dell'Università degli Studi di Padova.

Ma ci saranno anche approfondimenti sul silent book con Suzy Lee e Aaron Becker, e un altro su come raccontare la scienza con Andrea Beaty e Andrea Vico. Si prosegue con un grande incontro sull'illustrazione con alcuni dei protagonisti del ciclo Il mondo a figure. Marìa Teresa Andruetto per una lettura "senza aggettivi", Gaia Guasti, Cristophe Léon, Melvin Burgess e Jordi Sierra i Fabra in una tavola rotonda sulla letteratura per ragazzi.

Educare alla lettura, è organizzato dal Salone Internazionale del Libro di Torino, dal Centro per il Libro e la Lettura, dall'Associazione Italiana Bibliotecari, in collaborazione con Torino Rete Libri, con le Biblioteche Civiche Torinesi, e con il Coordinamento delle Associazioni per l'Educazione e la Promozione della Lettura, Ibby Italia, e Mamamò.

Alcune mostre accompagneranno la visita al Padiglione 5, a partire da Al Museo con Mary, Frida, Sonia, Louise, Georgia e Peggy, percorso espositivo che indaga l'arte al femminile proponendo grandi artiste rivisitate da grandi illustratrici. All'interno della mostra una sezione dedicata a collezionisti, antiquari, curatori, musei e gallerie, a partire da Peggy Guggenheim.

E accanto alle opere originali degli illustratori, la biblioteca d'arte composta dai libri della sezione speciale del Bologna Ragazzi Award. Children's Books on Art è il progetto globale che coinvolge paesi, città, persone, istituzioni. Promosso da Bologna Children's Book Fair insieme al Salone del Libro di Torino, su progetto della Cooperativa Culturale Giannino Stoppani.

Dopo l'apertura di Questa non è una mostra, Signor Magritte a Bologna, continua il progetto sui libri d'arte. E due delle illustratrici selezionate, Emma Lewis e Gabi Swiatkowska saranno al Salone.

La règle et le jeu è invece una mostra interattiva presentata all'ultimo Salon du livre et de la presse jeunesse di Montreuil, un percorso di lettura sensoriale interamente concepito a misura di bambino e prodotto nell'ambito del progetto Transbook a cui partecipa per l'Italia l'Associazione culturale Hamelin.

C'è poi Vietato non sfogliare, esposizione itinerante di libri, curata da Area onlus, che garantiscono a tutti i bambini il diritto alla lettura, con libri tattili, in LIS, ad alta leggibilità, in simboli, senza parole e audiolibri. Infine Ridisegnare il mondo... oltre i confini! è il titolo dell'intervento negli spazi del Bookstock del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli, un progetto inedito, ispirato alle opere di artisti contemporanei in continuità con il tema generale del Salone.

Immancabile poi la libreria del Bookstock, che propone le novità e le proposte più interessanti della produzione italiana e internazionale per bambini e ragazzi, giochi didattici e volumi sugli autori e sui temi del Salone 2017.

A cura delle librerie del Gruppo 3 Elle: Libreria dei ragazzi (Torino), L'albero delle lettere (Genova), Nuova Libreria Il Delfino (Pavia). In collaborazione con gli editori presenti al Salone e la sezione Aie ragazzi, Ibby Italia e Fiera Internazionale del Libro di Bologna; redazione della Rivista Andersen e Giuria del Premio omonimo; Coordinamento Nazionale Nati per Leggere e Nati per Leggere Piemonte; Sistema bibliotecario urbano della Città di Torino; Iter; Centro di Cultura per l'Arte e la creatività Accademia Drosselmeier Libreria Giannino Stoppani di Bologna.

Infine c'è l'Area Famiglie pensata per chi visita il Salone con i bambini, per riposare, allattare, per affidare i piccoli alle educatrici professioniste: aperta tutto il giorno, tutti i giorni offre area food e merenda, baby parking da 4 a 11 anni, attrezzato in collaborazione con Don Chisciotte, passeggino parking, servizio passeggini di cortesia e servizio prestito fasce, in collaborazione con Mhug, per
visitare il Salone comodamente in compagnia dei piccoli.

Tutti i servizi sono gratuiti e sono offerti dal Salone Internazionale del Libro e da GG - Giovani Genitori, la rivista per tutte le famiglie.

Accanto al Baby Parkyng, una stanza protetta per genitori con bambini da 0 ai 3 anni, una per cambiare il pannolino, fare merenda, allattare. Ma anche per far giocare i bambini o leggere un libro, per approfondire temi con esperti, o godere di un attimo di relax. A supporto delle mamme ci saranno ostetriche e infermiere pediatriche. Gonzaga Arredi fornirà una mini classe montessoriana con giochi e seggioline. Saranno presenti per tutta la durata della fiera quattro educatrici montessoriane che seguiranno i bambini nelle attività. Nello spazio ancora alcuni momenti di incontro rivolti alle mamme con i bambini. L'area 0/3 è a cura di Associazione del Bambino Naturale con Il leone verde.

a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici