Gli ospiti di Lucca Comics And Games 2016

IL NOSTRO TESORO: GLI OSPITI

I big del fumetto, della narrativa, del videogioco, dell'illustrazione, dell'arte fantasy.

E il nuovo show della regina delle sigle.

Frank Miller, il maestro americano del fumetto supereroistico, sarà ospite a Lucca Comics & Games.



Grazie alla collaborazione con RW Edizioni, una delle leggende della nona arte parteciperà all'edizione del Cinquantenario. Autore di alcuni tra i più affascinanti capolavori di tutti i tempi, come – tra l'altro – "Sin City" e "Il Ritorno del Cavaliere Oscuro", Miller rappresenta i vertici del fumetto mondiale, capace di recuperarne le tradizioni e farle evolvere potentemente. Ma Lucca avrà altri esempi di questa evoluzione, per offrire un panorama completo e aggiornato. A partire dall'altro americano Frank Cho, che dopo a- per creato la mitica serie di "Liberty Meadows" (SaldaPress) ha portato a nuove vette i personaggi Marvel.

Proseguendo poi con Joan Cornellà, un vero e proprio caso letterario e di costume in Spagna: discusso e discutibile, il suo lavoro rielabora in chiave pop fintamente infantile tematiche corrosive e disturbanti, ma che ci toccano in profondità con uno stile unico e immediato. Infine, un big delle matite di casa nostra, Casty, che dopo aver accompagnato i lettori di Cattivik e Lupo Alberto, da anni è diventato una delle firme più originali e riconoscibili di Topolino (Panini-Disney).

Terry Brooks, creatore della saga fantasy di "Shannara" (Mondadori), una delle più lette di tutti i tempi, torna a Lucca proprio mentre il mondo da lui creato diventa una grande property celebrata dai maggiori broadcaster (in Italia su Sky Atlantic). Assieme a lui, ci sarà un altro nome di spicco della letteratura fantasy classica, Brandon Sanderson, che dopo aver raccolto il testimone di Robert Jordan nella scrittura della "Ruota del Tempo", ha creato il mondo di "Mistborn" (Fanucci). Dall'Inghilterra, arriva il pluripremiato Philip Reeve per presentare il suo ultimo lavoro, "Capolinea per le stelle" (Giunti). E a proposito di fantastici viaggi tra le stelle, per i milioni di grandi e piccini che hanno amato i viaggi fantastici del "Piccolo Principe", ci sarà Antoine Bauza, che ha realizzato il gioco da tavolo dedicato al romanzo di Saint-Exupéry, Gioco dell'Anno 2014 (Asmodee Italia) e "Tokaido" (Pendragon).

Infine, a Lucca avremo anche la fantasia sconfinata di Stefano Benni, in occasione del suo ultimo libro "La bottiglia magica" (Lizard) illustrato da Tambe e Luca Ralli.

Quattro grandi ospiti d'eccezione per due dei principali titoli del mondo videoludico: Hajime Tabata, director di "Final Fantasy XV", e Takeshi Nozue, regista di "Kingslaive: Final Fantasy XV" incontreranno i fan che avranno anche l'occasione di immergersi in un percorso espositivo e interattivo e provare il gioco in anteprima rispetto alla sua uscita in tutto il mondo, prevista per il 29 novembre; dagli studi di Los Angeles di Riot arrivano a Lucca due figure di spicco nello sviluppo, sia dal punto di vista videoludico che artistico, dei Champions di League of Legends: Brian Feeney e Christopher Cambell.

Ospite d'onore all'ultima edizione del Festival di Sanremo, Cristina D'Avena ha riempito durante l'estate le piazze di mezza Italia con lo spettacolo che aveva creato per l'edizione 2015 di Lucca Comics & Games. Quest'anno, Cristina ci stupirà ancora con la sua voglia di cantare e di farci sognare, in un nuovo, inedito show. E a proposito di palco, impossibile non citare i Folkstone, che con le loro cornamuse, arpe e flauti mescolate a chitarre elettriche e batteria, fondono folk e hard rock.

Lucca Comics & Games è ormai diventata la capitale dell'illustrazione e dell'arte legata al fantasy e alla fantascienza.

Lo testimonia il calibro degli artisti che saranno presenti. Tony DiTerlizzi, sarà protagonista di una mostra dedicata alle illustrazioni del mondo da lui creato nelle "Cronache di Spiderwick" e dei più popolari giochi di ruolo e di carte (l'ambientazione Planescape di "Dungeons & Dragons" e "Magic: the Gathering").

Marko Djurdjevic, approdato dalla Serbia alla Marvel grazie al suo fenomenale talento, sarà anch'egli omaggiato con una mostra su "Degenesis", il gioco di ruolo di genere post-apocalittico, cui si sta dedicando dal 2004.

E a proposito di talenti europei, quest'anno a Lucca Junior sbarca l'illustratore francese del momento: Benjamin Chaud, con le sue divertenti tavole affollate di indimenticabili personaggi e buffi animali, in mostra a Palazzo Ducale, mentre al Family Palace, lo spagnolo Roger Olmos esporrà le tavole originali di "Cosimo" (#logosedizioni), albo illustrato ispirato al "Barone Rampante" di Calvino.

Il 31 ottobre si incontreranno per la prima volta tre giganti dell'arte fantasy, Luis Royo, uno dei principali esponenti del fantasy europeo per la prima volta a Lucca, il ritorno di Larry Elmore, una leggenda che ha imposto i canoni del fantasy, e il maestro dei draghi Ciruelo Cabral.

E per il 2017, è già pronto il calendario degli amanti del "Signore degli Anelli", realizzato sette maestri dell'arte tolkeniana: Paolo Barbieri, Ivan Cavini, Alberto Dal Lago, Edvige Faini, Angelo Montanini, Dany Orizio e Lucio Parrillo.

Le loro opere saranno in mostra nel neonato Palazzo dell'Illustrazione, affianco agli originali dei manifesti del grande cinema italiano, nella mostra "Cinema a pennello".

a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici