Dampyr N. 199 IL LORD DELLE ISOLE, la recensione

Uscita: 04/10/2016
Soggetto: Mauro Boselli
Sceneggiatura: Mauro Boselli
Disegni: Michele Rubini
Copertina: Enea Riboldi
© 2016 Sergio Bonelli Editore

Continua il viaggio del nostro Dampyr tra passato e presente.

Taliesin e Drustan si ritrovano a dover fronteggiare il signore delle isole, ovvero Angus Og, il quale vuole guidare i Pitti contro i Britanni.

Ma qualcuno cerca di imporsi sul loro cammino, poichè sono gli unici ad avere armi adatte per opporsi ai guerrieri dearg-dul.

Creature che sembrano umane attaccano la città di Lyonesse, ma nulla sembra scalfirli. Solo le armi di Taliesin e Drustan evitano il peggio, ma la battaglia non ha fine. Anzi, è solo all'inizio.

Anche Faram sarà armato con queste speciali armi ed avrà modo di capire chi siano queste creature che sembrano umane e si nutrono di sangue, le quali nessuna arma umana sembra ucciderle.

Drustan, il figlio adottivo di Re Marcus è ancora in contatto con la bella Essylt, scoprendo infine che sia la figlia di Taliesin e Creirwy, ma il giovane dovrà rinunciare al suo amore per tenerla al sicuro. Ma, la storia di Tristano ed Isotta, che sembra esser stata scritta dai fatti che Ambra narra al nostro Dampyr, è una storia edulcorata in confronto ai fatti che ella stessa narrerà.

Faram apprenderà dunque che anche la Regina di Gwyned, Ambra, fa parte della stirpe dei Maestri, così come suo fratello Draco, per una guerra che vedrà far luce sulla nascita del Dampyr.

Un finale che svela le sorti di Re Marcus e dell'amore di Drustan e Essylt, per una storia coinvolgente tra mito e storia, con quel fascino che contraddistingue il mistero che avvolge la figura del nostro Dampyr.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici