SHOCKDOM PUBBLICA "THE CHAINSAW UNDEAD"

SHOCKDOM PUBBLICA "THE CHAINSAW UNDEAD"

È UNO ZOMBIE IL SUPEREROE PROTAGONISTA DEL FUMETTO CHE HA VINTO IL BE A SUPERHERO CONTEST 2015. IL VOLUME SARÀ PRESENTATO ALLA PROSSIMA EDIZIONE DELLA SAGRA DEI FUMETTI, A GIUGNO A VERONA.


Shockdom presenterà alla Sagra Dei Fumetti di Verona (11-12 Giugno) The Chainsaw Undead, secondo numero della collana Be A Superhero. L'idea, nata dall'organizzatore diThink Comics Simone Bazzanella, capovolge i canoni classici del Cosplay ispirato a un'opera esistente e parte dall'esatto contrario. È così che nasce Be A Superhero Contest, uno dei momenti più attesi della Sagra de Fumetti, la manifestazione veneta che ormai da quattro anni è punto di riferimento in Italia per gli amanti dei comics, degli spettacoli dal vivo e della birra. A partecipare sono Cosplay originali, supereroi totalmente inediti, con una storia, un background e dei superpoteri ben definiti. Il vincitore diventa protagonista di una storia a fumetti creata su misura, scritta e sceneggiata da Bazzanella, disegnata da fumettisti professionisti e pubblicata da Shockdom.

Il vincitore dello scorso anno è stato Manuel Caregnato, che ha presentato sul palco un supereoe fuori dagli schemi: uno zombie armato di motosega. Il giovane dice: "Sono orgoglioso del fatto che un mio personaggio sia diventato un fumetto, specie considerando che per una volta si guarda la prospettiva dalla parte opposta e non da quella dei sopravvissuti. Sono anche onorato all'idea di essere entrato, in qualche modo, nella storia: chi crea un fumetto che poi viene pubblicato, lascia il segno; e chiunque lo avrà in casa è come se avesse un pezzo di me. Per questo sono grato a Think Comics e Shockdom." Nasce quindi The Chainsaw Undead, disegnato da Riccardo Pieruccini e colorato da Elisa Serio.

Sinossi: Mad è un soldato che, per salvare la sorellina Jana affetta da una malattia degenerativa, decide di offrirsi volontario per la sperimentazione di un nuovo vaccino, il cui scopo è sconfiggere la morte. Chi si sottopone alla cura difatti muore, per poi svegliarsi poco dopo in uno stato di quasi immortalità. Lo scopo di Mad è verificare la validità del vaccino per poi far sottoporre anche la sorella alla somministrazione dello stesso, ma al risveglio si rende immediatamente conto che sconfiggere la morte ha un prezzo troppo alto da pagare. Mad rinasce come un nuovo tipo di eroe che, armato di motosega, cerca di fermare i folli progetti di quelli che un tempo erano i suoi superiori e di salvare Jana dal suo stesso destino, quello di vagare sulla terra per l'eternità.

"Quando mi sono trovata a leggere per la prima volta il plot del volume" spiega Chiara Zulian, Responsabile Editoriale di Shockdom,  "ho capito subito di avere per le mani una storia diversa da tutte le altre. Non si trattava del "solito" racconto di zombie, genere che negli ultimi anni sta godendo di un nuovo successo, ma una storia differente, che ribaltava letteralmente i canoni di questo tipo di narrazione. In The Chainsaw Undead i cattivi siamo noi e Mad, il protagonista, è un eroe diverso, che difende i propri simili dagli esseri umani. La bravura di Simone è stata di non forzare il lettore ma di portarlo in modo naturale a fare il tifo per "i mostri" e per il protagonista, cogliendo in pieno la scintilla, l'idea innovativa di Manuel che dà il via a tutta la storia. I bellissimi disegni di Riccardo e la splendida colorazione di Elisa hanno fatto il resto, portando su carta e dando vita a un racconto che segna un punto di svolta ridefinendo la figura stessa degli zombie e al fantastico protagonista Mad che, a dispetto del nome, è molto più di un "pazzo" con la motosega."

Simone Bazzanella dichiara: "Il Be a Superhero Contest è per me un progetto molto importante. Fumetto e Cosplay sono due realtà che vivono sotto uno stesso tetto, ma che spesso non dialogano tra loro. Da autore di fumetti e appassionato di cosplay ho voluto cercare qualcosa che potesse unire, tramite la Creatività, questi due mondi. È così nata l'idea del Be a Superhero! L'idea è stata vincente e con Shockdom, casa editrice sempre attenta alle novità e ai prodotti innovativi, si è trovato subito il feeling giusto, con la voglia di rischiare e investire in questo progetto davvero unico al mondo! Scrivere questa storia non è stato per niente facile. Quando ho visto il personaggio esibirsi sul palco mi sono sentito immediatamente ispirato ma, quando mi sono trovato davanti al computer, mi sono reso conto che far passare per "buono" uno zombie che ammazza gli umani e difende gli altri morti viventi non era per niente semplice. Ho dovuto quindi confrontarmi molto con Manuel e riscrivere il soggetto quasi venti volte, per non parlare della continua riscrittura della sceneggiatura. Ma alla fine ne è valsa la pena, il prodotto parla da solo e sicuramente ha dato un livello di qualità ancora più alto a questo Contest così particolare!"
Riccardo Pieruccini racconta così la creazione del personaggio: "Il protagonista di The Chainsaw Undead è un personaggio molto divertente da disegnare: non pensa molto e fa a pezzi tutto! Disegnare una cosa così basilare, così semplice e al contempo accattivante, è stata un'esperienza bellissima, come spero mi ricapiti in futuro! Grazie a Simone Bazzanella e a Lucio Staiano (Responsabile e Fondatore di Shockdom) per avermi coinvolto nel progetto e a tutto lo staff per avermi aiutato a dare luce a una storia così!"

Quest'anno la terza edizione del Be A Superhero Contest si terrà l'11 Giugno, durante la prima delle due giornate della Sagra dei Fumetti, a Verona. Il vincitore sarà in giuria per la prima trasferta del Contest a Lucca Comics & Games 2016.


Il progetto Shockdom nasce nel 2000 come prima realtà italiana a produrre fumetti digitali, diventando, col tempo, la casa editrice italiana punto di riferimento per i webcomics e una delle realtà in maggiore crescita nell'editoria tradizionale. Un'azienda innovativa, che si pone come obiettivo l'evoluzione e il cambiamento del fumetto in Italia, con un parterre di autori giovani e italiani (da eriadan a Sio, da Bigio ad Angela Vianello). Una 'taverna company' che punta sul lavoro artigianale, collaborativo e di qualità, credendo anche in talenti ancora sconosciuti. Una realtà con numerosi progetti in divenire, sia b2b (ha collaborato con Goodyear, Akuel, Lancia, Nivea, Riso Gallo, Universal Music, Parmareggio), sia per lettori di ogni età.

Simone Bazzanella: Sceneggiatore. Dopo aver frequentato la Scuola del Fumetto di Milano, entrato come disegnatore ed uscito come sceneggiatore, esordisce con una autoproduzione in 4 volumi dal titolo "What_if", la quale si fa subito notare nelle fiere di settore, oltre che per la storia narrata, anche per le scenografia e l'animazione musicale usata nello stand, decisamente fuori dagli schemi nel lontano 2002. Poco dopo scrive e produce la graphic novel "Bambole di Pezza", fumetto ufficiale della Rock Band tutta al femminile "Bambole di Pezza". Il successo durante le fiere si replica, grazie alla scatenata presenza delle rocker allo stand e all'abbinamento di concerti live e uno stand fortemente tematizzato. La passione per la "spettacolarità" lo porta da lì a poco a lavorare come grafico e fumettista presso un famoso parco divertimenti dove, dopo qualche anno, diventa responsabile degli eventi.?Nel frattempo, assieme alla moglie Stefy M.G. sceneggia e dirige il lungometraggio di animazione "Bobby" per il mercato dell'infanzia Austriaco e Germanico e inoltre crea il personaggio di Happy Jesus. La passione per gli eventi lo posta a collaborare con l'organizzazione dell'evento fieristico "Planet Comics" e l'anno successivo crea, sempre assieme alla disegnatrice Stefy M.G. e al bassista della Cartoon Band "Poveri di Sodio" un evento fieristico che segue i suoi standard che in quattro anni raggiunge una rilevanza nazionale, ossia "La Sagra dei Fumetti". Oltre a questo diventa curatore artistico di diversi altri eventi, tra cui "Games District Verona" e "Gardaland in Cosplay".?La passione per il fumetto, per il Cosplay e per il mescolare la narrazione alla realtà lo portano a creare il "Be a Superhero Contest", esclusiva della Sagra dei Fumetti, ma che dalla terza edizione sbarca sul palco di Lucca Comics.

Riccardo Pieruccini: Classe 1979, disegnatore. "Esordisce" all'età di 21 anni vincendo nel 2002 il Pierlambicchi d'oro, concorso all'epoca assai rinomato, a cui poi hanno fatto seguito altri riconoscimenti. - Ha pubblicato per vari editori (Raimbow, Star comics, Arcadia, Tatai Lab, Shockdom) e collaborato come supplier per Marvel dal 2012 al 2016 (Thanos Rising, New avengers, Original Sin).?- Ha avuto e sta tuttora avendo esperienze lavorative in campo pubblicitario (Ogilvy, LeoBurnett, BRW) e prosegue tuttora una collaborazione fattiva con il regista Gabriele Salvatores, per il quale realizza bozzetti dei costumi e illustrazioni (Come Dio Comanda, Happy Family, Educazione Siberiana, Il Ragazzo Invisibile) - Si muove anche nel campo della didattica organizzando corsi e workshop da dieci anni in scuole pubbliche e private: dal 2008 al 2011 ha insegnato sketching and comics alla Florence Design Academy come insegnante fisso. Attualmente collabora con la Lucca Manga School a Lucca.?- Dal 2005 collabora attivamente con Lucca Comics and Games come supervisore di eventi e con altre varie mansioni: gestisce assieme a Jacopo moretti il padiglione Self Area. - Ha portato avanti parecchi progetti personali o in collaborazione: Nel 2015 ha prodotto con Davide la Rosa e Tatai Lab il volume PRUSSIANI VS ALIENI realizzato con i metodo di crowdfunding. Grande amante, tra le varie cose, di anime e manga (con una passione per i Mecha), per Shockdom ha pubblicato anche la storia XS-XF 48 su Testi di Adriana Coppe per il progetto SmartComix.

Elisa Serio: colorista. Classe 1990, dopo essersi diplomata al Liceo Artistico V. Ciardo di Lecce si trasferisce a Torino per continuare gli studi artistici, e intanto inizia a lavorare come colorista ed illustratrice per privati ed aziende. Frequenta la Scuola Internazionale di Comics a Torino, indirizzo Fumetto, e successivamente l'Accademia Albertina di Belle Arti sempre a Torino, specializzandosi in web design e montaggio video. Durante gli anni i suoi interessi si spostano sempre più verso le produzioni videoludiche, portandola a frequentare il Master alla Event Horizon di Torino in Illustrazione e Concept Art. Attualmente continua a lavorare come freelance per committenti privati, piccole software house e colorista. È tra le fondatrici del Rêverie Studio, collettivo di artisti che tra i vari progetti autoproduce artbook a scopo di beneficenza.

a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici