Roma: al via la nuova stagione dei corsi della Scuola delle Arti al Politecnico. Lezione di prova gratuita


Al via la nuova stagione dei corsi della Scuola delle 
Arti al Politecnico

c/o cortile del Politecnico -  Roma(via G.B.Tiepolo 13/a) 

Al via la nuova stagione di corsi d'arte per adulti e ragazzi con artisti come docenti: dalle novità dei corsi di Fumetto, Viola e Mosaico e dei workshop alla conferma dei corsi di Scultura, Pittura, Pianoforte, Chitarra, Violino e Disegno. 
Lezione di prova gratuita, iscrizioni sempre aperte 

Al via la nuova stagione di corsi per adulti e ragazzi della Scuola delle Arti al Politecnico (già Piccola Scuola delle Arti), nella sede di via G.B.Tiepolo 13 A, a due passi da Piazzale Flaminio, a Roma. I corsi di FumettoViola e Mosaico si aggiungono infatti ai già collaudati corsi di Scultura, PitturaDisegno, Pianoforte, Chitarra e Violino. Sono anche in programmazione numerosi incontri culturali e workshop, tra i quali: Scultura in fonderia (modellato per la fusione in metallo), Scuola del nudo e disegno dal vivo e, per un livello avanzato, Processo creativo e metodo attraverso pittura e disegno.  Ogni corso di arti visive sarà composto da gruppi di lavoro con un numero massimo di 6 allievi, mentre i corsi di musica saranno individuali. Per ogni corso è prevista una lezione di prova gratuita e le iscrizioni sono sempre aperte fino al mese di agosto 2016 con possibilità di pre-iscrizione per i corsi autunnali.

"
Caratteristica principale e fondamentale della Scuola delle Arti sottolinea la direzione artistica - è disporre, come Associazione Culturale, di un corpo docente formato da artisti professionisti che, oltre a insegnare la tecnica, introducono una nuova concezione didattica, rendendo l'allievo libero di realizzare una personale ricerca sull'Arte". 

Per informazioni
www.piccolascuoladellearti. com
facebook piccola scuola delle arti

a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici