Le nuove mostre del Museo Macro




Carlo e Fabio Ingrassia
Egosuperegoalterego: volto e corpo contemporaneo dell'arte
Art Situactions II

Le tre mostre si sono inaugurate il 26 Novembre ed accompagneranno i visitatori del Museo Macro di Roma fino al 31 Gennaio 2016, ad esclusione della mostra "Egosuperegoalterego" che sarà invece in allestimento fino all'8 maggio 2016.

Carlo e Fabio Ingrassia sono due fratelli gemelli. Presentano al Macro varie opere alle quali hanno lavorato. Il loro lavoro si sviluppa tra materia, tempo, biologia e filosofia.

I due dipingono lo stesso quadro simultaneamente, lavorando a quattro mani, e questo è possibile poichè l'uno è mancino e l'altro è destimano.


Sovrapponendo colori e grammatura di carta, il disegno poi sembra divenire scultura. Un lavoro senz'altro affascinante.

La mostra è a cura di Eleonora Tempesta.

Carlo e Fabio Ingrassia nascono a Catenia nel 1985 e partecipano a diverse esposizioni artistiche, tra le quali la 54° Edizione della Biennale di Venezia all'interno del Padiglione Italia.


"Art Situacions II" è invece la mostra a cura di Marìa de Corral, Ilaria Gianni, Lorena Martìnez de Corral e Vicent Todolì.
L'iniziativa spagnola promuove ed incoraggia l'arte contemporanea emergente, basata sul macenatismo privato. Nel 2013 è stata l'arte portoghese ad essere supportata, mentre quest'anno si è focalizzata sulla scena artistica italiana.

In questa esposizione sono presenti i lavori di Ludovica Carbotta, Gabriele de Santis, Anna Franceschini, Diego Marcon, Alek Abboud e Anna Talens.

Le opere rappresentano un punto di vista variegato del mondo contemporaneo, con elementi ed oggetti della quotidianità che diventano arte, tra linguaggi visivi, sonori e pittorici.

Art Situacions II è una mostra itinerante che ha fatto tappa anche presso il Museo dìArta Contemporanea di Villa Croce a Genova (da settembre a novembre), per poi far tappa -dopo quella romana del Macro- presso il museo Matadero di Madrid, dal 19 Febbraio all'8 Maggio 2015.

"Egosuperegoalterego. Volto e Corpo Contemporaneo nell'Arte" è una mostra che invece tende a valorizzare la collezione permanente del Museo, seguendo il filone del volto e del corpo nell'arte contemporanea.

Tra i vari artisti vi sono Vito Acconci, Franco Angeli, Giorgio de Chirico, Plinio De Martiis, Stefano Di Stasio, Giosetta Fioroni, Gilbert&George, Francesco Guerrieri, Urs Luthi, Carlo Maria Mariani, Bruce Nauman e Cristiano Pintaldi. Vi sono anche le opere fotografiche di Claudio Abate, Marco Delogu, Mimmo Iodice e Nino Migliori, nonchè opere di Ennio Calabria, Candy Candy, Giacinto Cerone, Mariana Ferratto, Luigi Ontani, Luca Maria Patella, Arnulf Rainer, Sissi, Sten e Lex.

Non mancano neanche le tele di Mario Schifano.

Fra dipinti, fotografie ed installazioni, la mostra fornisce una chiave di lettura diversa nell'esplorare l'arte ed i diversi artisti, con le loro diverse opere, accomunate proprio dai "volti" e dai "corpi" protagonisti delle opere. Un riferimento all'autoritratto, che al giorno d'oggi con le nuove tecnologie si è trasformando in un "selfie", ponendo così più da vicino il visitatore con le opere in mostra.

Allo stesso tempo il Macro ha lanciato sul suo sito e sui social network la campagna selfie #MACROego, ove il pubblico tra il 10 settembre ed il 10 novembre 2015 è stato invitato a postare i propri selfie, diventando così l'opera.

MACRO - Museo d'Arte Contemporanea Roma
Via Nizza, 138 - 00198 Roma
Apertura al pubblico: 27 novembre 2015 - 30 marzo 2016

Orario
Da martedì alla domenica ore 10.30-19.30 (la biglietteria chiude un'ora prima)
Chiuso il lunedì

Ingresso
Tariffa intera: non residenti 13,50 €, residenti 12,50 €.
Tariffa ridotta: non residenti 11,50 €, residenti 10,50 €.

Informazioni sugli aventi diritto alle riduzioni: www.museomacro.org

Info
Tel 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 21.00)
www.museomacro.org
Facebook and Twitter: MACRO - Museo d'Arte Contemporanea Roma

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici