A6 Fanzine di ritorno da Napoli Comicon 2015




Questa edizione di Napoli Comicon ha saputo conquistarci per vari aspetti. Anzitutto, nonostante la fortissima affluenza -oltre 100.000 visitatori- non abbiamo avuto difficoltà nel girovagare tra i vari padiglioni. Difatti abbiamo potuto visionare bene le mostre, fare un salto a salutare amici, vedere le varie case editrici e persino mangiare senza sentirci soffocare.



Gli spazi di questa edizione sono stati allargati e tutti ne hanno tratto benefici. L'aver comunicato anche per tempo l'esaurimento dei biglietti e degli abbonamenti, ha anche evitato il malcontento che lo scorso anno invece è serpeggiato tra i numerosissimi rimasti fuori dai cancelli della Mostra d'Oltremare.



Questa 17esima edizione ha visto inoltre altre novità, a partire dal “Magister”, l’icona di riferimento tra i grandi autori di fumetto, e da “guida” per alcune sezioni del programma culturale. Quest'anno è stato Milo Manara ad inaugurare questa nuova figura, autore anche della locandina della manifestazione.

Milo Manara è anche uno dei protagonisti in mostra presso gli spazi dedicati alle mostre, presentando alcune tavole tratte dal suo lavoro su "Caravaggio".

Ma Napoli Comicon da questa edizione ha dato vita anche a un trienno di tematiche che si intrecciano con il mondo del fumetto. In questa edizione si "analizza" il mondo del fumetto in relazione al sistema dei media, in relazione con la carta stampata; dai giornali, quotidiani ai settimanali, passando per le Riviste, arrivando a quella forma denominata “graphic journalism”.


Tra queste segnaliamo la mostra curata da BeccoGiallo, la casa editrice che si occupa di raccontare storie e fatti di cronaca, ma anche dei principali protagonisti che hanno con il loro lavoro fatto qualcosa di "straordinario".




Spazio anche a Linus, la rivista di fumetti -e non solo- che compie 50 anni di attività. Una bellissima mostra coinvolgente, legata ai suoi personaggi principali, ovvero i Peanuts di Charles Shulz.




Una mostra è stata dedicata anche a Julia, l'investigatrice dell'anima della Sergio Bonelli Editore, che in questa edizione del Napoli Comicon ha festeggiato assieme al pubblico ed a una fantastica torta, i 200 numeri. Un numero tutto a colori e da collezione, per coloro che hanno potuto acquistare la copia variant.




Non manca neanche lo spazio dedicato ai supereroi, con cartonati e tavole dedicate al mondo Marvel.



Tantissimi gli ospiti presenti al Napoli Comicon e di conseguenza numerose le file per autografi e disegni. Tra questi citiamo Milo Manara -naturalmente- Leo Ortolani, Alfredo Castelli, Giacomo Keison Bevilacqua, Daniele "Gud" Bonomo, Armin Barducci, Zerocalcare, Sio, Toffolo e moltissimi altri. Alcuni non abbiamo avuto modo di vederli a causa appunto delle numerose file di fans che li attorniavano, ma il bello è proprio questo.
Presente anche lo stand di una nuova manifestazione legata al mondo dei fumetti -solo fumetti lo assicuriamo- creata da autori. Questo festival si chiama Arf! Festival ed abbiamo avuto modo di parlarne con uno degli organizzatori, ovvero Mauro Uzzeo. La manifestazione si svolgerà a Roma dal 22 al 24 Maggio, ma ve ne parleremo più approfonditamente in un altro post.



Sicuramente abbiamo perso qualche appuntamento, ma una sola giornata di poche ore non bastano per assaporare tutta l'atmosfera che si respira al Comicon. Ogni anno ci auguriamo di poter restare di più.

Ma ecco anche i vincitori del Premio Micheluzzi:

Miglior Fumetto a Le ragazzine stanno perdendo il controllo. La società le teme. La fine è azzurra – Ratigher – Autoproduzione PrimaOMai

Miglior Serie dal Tratto Realistico a - Tex – AA.VV. – Sergio Bonelli Editore

Miglior Serie dal Tratto Non Realistico a Rat-Man – Leo Ortolani – Panini Comics

Miglior Disegnatore a Paolo Bacilieri – Fun – Coconino Press

Miglior Sceneggiatore a Bruno Enna – Saguaro – Sergio Bonelli Editore

Miglior Fumetto Estero a Poco Raccomandabile – Chloé Cruchaudet – Coconino Press/Fandango

Miglior Serie Straniera a Occhio di Falco nn.6/11 – Matt Fraction e David Aja – Panini Comics

Miglior Webcomics a To Be Continued, di Lorenzo Ghetti

Miglior Edizione di un Classico a Tormenta Nera – Yoshihiro Tatsumi – BAO Publishing

Miglior Storia Breve a Natale Nero da “Natali Neri e altre storie di guerra” – Fabio Visintin – ComicOut

Premio XL a Massimo Giacon, Tiziano Scarpa - Il mondo così com’è

Premio Nuove Strade
a Silvia Rocchi

Premio Speciale alla Carriera
a Alfredo Castelli

Premio Speciale Magister 2015 a Milo Manara

Ci vediamo alla prossima edizione!

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

1 commento:

Cosa ne pensi? Scrivici