Ubisoft e Amblyotech presentano Dig Rush, il primo videogioco per la cura dell'ambliopia

Ubisoft® e Amblyotech presentano Dig Rush, il primo videogioco terapeutico basato su un metodo brevettato per la cura dell’ambliopia

Una nuova forma di cura per l’ambliopia, una condizione conosciuta anche come “occhio pigro”



Ubisoft® e Amblyotech Inc. annunciano di aver collaborato allo sviluppo di Dig Rush, il primo videogioco basato su un metodo brevettato in esclusiva per la cura dell’ambliopia, una condizione conosciuta anche come “occhio pigro”. 

Utilizzando alcune innovazioni brevettate inizialmente dai dottori Robert Hess, Benjamin Thompson, Behzad Mansouri, Jeremy Cooperstock, Long To e Jeff Blum alla McGill University, e successivamente concesse in licenza alla Amblyotech, Ubisoft sta utilizzando un’esperienza di gioco per creare un metodo d’intrattenimento che possa migliorare il coinvolgimento e l’esperienza dei pazienti durante le terapie per la cura dell’ambliopia. Il nuovo titolo offre una potenziale cura di lunga durata per questo particolare disturbo.



“Mentre le diverse cure attuali, come l’uso di una benda, forniscono un sollievo limitato e sono poco gradite dai pazienti per via di un certo disagio sociale, la terapia elettronica e brevettata di Amblyotech è stata testata clinicamente ed è riuscita a migliorare notevolmente l’acutezza visiva sia di bambini che di adulti, senza l’utilizzo di una benda. Grazie all’accordo con Ubisoft, siamo in grado di fornire ai medici un quadro preciso e completo della cura, per aiutarli a monitorare i progressi dei pazienti attraverso la terapia”, ha dichiarato Joseph Koziak, CEO di Amblyotech.

“Lo sviluppo di Dig Rush è stata un’ottima opportunità per incrementare le nostre conoscenze e abilità nella creazione di titoli in grado di offrire un trattamento medico innovativo”, ha dichiarato Mathieu Ferland, Senior Producer di Ubisoft. “Il team di Ubisoft Montreal è stato in grado di creare un’esperienza avvincente e piacevole per tutti i pazienti in cura per l’ambliopia, e siamo davvero orgogliosi di essere stati coinvolti in una manifestazione così positiva della tecnologia videoludica.”

Invece di allenare solo l’occhio pigro, il nuovo gioco sfrutta entrambi gli occhi, a livello binoculare, per addestrare il cervello a migliorare l’acutezza visiva del paziente, utilizzando livelli di contrasto di rosso e blu differenti, che possono essere percepiti tramite l’uso di occhiali stereoscopici. Utilizzando questo metodo, il medico può regolare le impostazioni del gioco in base alla debolezza dell’occhio del paziente, consentendo a entrambi gli occhi di usufruire dell’esperienza di gioco.

“La McGill University vanta una storia gloriosa di innovazioni e sviluppo di prodotti in numerosi campi, in particolare nelle scienze della vita. Siamo davvero lieti di vedere una delle tecnologie di nostra invenzione fare il passo successivo verso la commercializzazione”, ha dichiarato il dottor Michèle Beaulieu, Direttore Associato dell’Invention Development and Entrepreneurship Assistance Team dell’Office of Innovation and Partnership della McGill University.

L’ambliopia è un disturbo visivo che causa un deficit nella capacità visiva di un occhio, come risultato di un occhio pigro o un errore di rifrazione disuguale (in pratica, un occhio è più forte dell’altro). Le cure tradizionali, che includono l’uso di una benda sull’occhio normale, hanno effetti scarsi e creano problemi di natura sociale, oltre a tempi di cura più lunghi e un elevato tasso di ricaduta tra gli adolescenti e gli adulti. Questo disturbo colpisce fino al 3%1 dei bambini di tutto il mondo e se non curato con successo, può portare alla cecità in età adulta.

Amblyotech cercherà di ottenere l’autorizzazione della FDA per commerciare la cura negli Stati Uniti. Una volta ricevute le approvazioni regolamentari, la cura sarà disponibile in tutto il mondo.

1 R. F. Hess, B. Mansouri e B. Thompson, McGill Vision Research, Dipartimento di oculistica, McGill University, Montreal, QC, Canada - Un nuovo approccio binoculare al trattamento dell’ambliopia negli adulti oltre al periodo critico dello sviluppo visivo.

Informazioni su Amblyotech Inc.

Amblyotech Inc. è stata fondata da Joseph Koziak e Robert Derricotte per sviluppare e commercializzare cure mediche innovative tramite applicazioni per smartphone e tablet. La società intende realizzare una piattaforma di cure mediche per migliorare la qualità della vita, utilizzando un’interfaccia elettronica. Per maggiori informazioni, visitare www.amblyotech.com.

Informazioni sulla McGill University

Fondata a Montreal, in Quebec, nel 1821, McGill è uno dei più prestigiosi istituti di istruzione post-secondaria canadesi. Ha due campus, 11 facoltà, 11 scuole professionali, 300 programmi di studi e circa 38.000 studenti, tra cui 8.800 laureati. L’istituto McGill attira studenti da oltre 150 paesi di tutto il mondo, con più di 7.700 studenti internazionali, che rappresentano circa il 20% dell’intero corpo studentesco. Quasi metà degli studenti della McGill conosce un’altra lingua oltre all’inglese, con il 38% di lingua madre francese.
Informazioni su Ubisoft®:

Ubisoft è un gruppo leader in tutto il mondo nella produzione, pubblicazione e distribuzione di software d'intrattenimento interattivo ed è in continua crescita grazie ad una gamma di prodotti di successo, tra cui figurano Assassin’s Creed, Just Dance, Tom Clancy’s, Rayman, Far Cry e Watch Dogs. I team di sviluppo e le filiali commerciali di Ubisoft sono costantemente impegnati nel creare esperienze di gioco originali e memorabili su qualsiasi piattaforma, come console, telefoni, tablet e PC. Per l’anno fiscale 2013/2014 Ubisoft ha realizzato un fatturato di 1007 milioni di Euro. Per maggiori informazioni consulta il sito: www.ubisoftgroup.com.
Informazioni su Ubisoft in Italia:

Nel 1995 nasce Ubisoft S.p.A., la filiale italiana del gruppo, che impiega oltre 30 persone in attività di comunicazione, marketing e commercializzazione di videogiochi sviluppati internamente e da terze parti. Nel 1998 nasce Ubisoft Milano, lo studio di produzione italiano che occupa oltre 40 persone, impegnate in attività di sviluppo, game design, grafica, animazione e sound design. Lo studio italiano, nei quindici anni di attività, ha realizzato numerosi progetti per tutte le piattaforme disponibili sul mercato e distribuiti in tutto il mondo.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici