A6 Fanzine in diretta dalla fiera Più Libri Più Liberi


La manifestazione dedicata alla piccola e media editoria, ovvero "Più Libri Più Liberi" si è inaugurata oggi presso il Palazzo delle Esposizioni, nel quartiere Eur.

Dopo la cerimonia di inaugurazione, la manifestazione è entrata nel vivo con i seminari ed i workshop dedicati sia agli operatori di settore che ai più piccoli. Una moltitudine di scolaresche che si affollano, si accalcano e manifestano interesse verso i libri e le novità proposte dagli editori.

In questo clima di festa per l'editoria e la lettura, ciò non può far altro che ben sperare sui numeri dei visitatori di questa edizione, oltre che un sempre più crecente interesse verso la lettura.



Gli appuntameni clou di oggi da non perdere sono alle ore 16 presso la Sala Smeraldo per il workshop "Il mercato della piccola editoria nel 2014", mentre nella Sala Turchese vi è la presentzione "Leopardi oggi: tra teatro e cinema", mentre alle 18 presso la Sala Diamante vi sarà ospite ZeroCalcare, il quale si racconta ai lettori presentando il suo ultimo libro "Dimentica il mio nome".




Lo stesso ZeroCalcare ieri è stato protagonista di un evento che lo ha visto disegnare un murales presso la stazione della metropolitana di Rebibbia, in collaborazione con ATAC.

"Più libri più liberi" lancia così un forte messaggio che mira a coinvolgere anche le zone periferiche di Roma, grazie anche al supporto delle Biblioteche comunali della città, divenute non solo un punto di riferimento e di aggregazione, ma realtà sempre più a stretto contatto con la popolazione.

Sempre in tema fumetti, da non perdere gli appuntamenti con Makkox Venerdì 5 Dicembre alle ore 18 presso il Caffè Letterario e Gipi domenica 7 Dicembre, alle ore 18 presso la Sala Smeraldo.

Per maggiori informazioni sul programma, vi rimandiamo come di consueto al sito ufficiale www.plpl.it.

Buona lettura!

a6fanzine

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

1 commento:

  1. Purtroppo quest'anno non sono riuscita ad andare, ma sono contenta che il fumetto cominci ad essere considerato"un libro". Anni fà erano poche le case editrici di libri illustrati e fumetti, ma la tua recensione mi lascia ben sperare!! :-)

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? Scrivici