Memorie a 8 Bit, la recensione della graphic novel di Sergio Algozzino

Sergio Algozzino
Memorie a 8bit, Sergio Algozzino
cm 15x21cm, pag. 224;
ISBN: 978-88-6790-116-6

Prezzo:
€ 9,90

Qual è l'oggetto che nell'immaginario di un bambino di 8 anni resta più nella memoria?

Forse il primo videogioco, così come si apre la storia narrata da Sergio Algozzino nel suo "Memorie a 8 Bit", per una sorta di diario-racconto della sua infanzia fino a quando quei lontani ricordi sono di nuovo riaffiorati nella contempoaneità di oggi.

Un diario di viaggio alla (ri)scoperta della felicità di una infanzia legata agli anni '80, quando i primi videogiochi -per l'appunto- erano registrati su cassette avvolgibili che ci impiegavano una vita a caricarsi, legata alle sorprese della Mulino Bianco, ai primi cartoni animati giapponesi che in men che non si dica invasero tutta Italia, così belli e coinvolgenti che ancora oggi sono riproposti, divenuti degli amarcord indimendicabili.

Ricordi legati alle passioni di Sergio, della scuola e di come il fumetto sia entrato ben presto nella sua vita, diventando sin da subito molto prolifero, ma anche di quella volta che lo abbandonò per dedicarsi alla musica, per poi riprenderlo e ricostruendo quell'amore che si era spezzato per la matita.


Delle molteplici passioni di Sergio, per i dolci siciliani -la sua terra natia- per le ragazze, per la buona cucina, della scoperta del proibito e delle sue primissime amicizie, di quelle talvolta perse ma poi ritrovate nel corso degli anni.

Un diario in bianco e nero, per una storia tenera e divertente, in cui molti sapranno sorridere nel rivedere alcuni oggetti o nel rivivere alcune situazioni tipiche di chi, negli anni '80, iniziava la propria vita da piccolo "intraprendente" bambino, alla scoperta del mondo.

Un mondo senza telefonini, un mondo senza internet, un mondo dove tutto sembrava essere più genuino, come le pagine di questa graphic novel di Sergio Algozzino, che ancora una volta, condivide col lettore un pezzo di cuore.

"Memorie a 8 Bit" è una nuova edizione riveduta ed ampliata di "Pioggia d'Estate" (001 Edizioni), edito nella nuova veste da Tunuè. A concludere questo volume vi sono le "memorie collettive" di alcuni autori che hanno omaggiato Sergio e la sua opere con le loro tavole e ricordi d'infanzia. Gli autori presenti sono Stefano Caselli, Marcello De Martino, Laura Piazza, Fabrizio Mazzotta, Giulia Adragna, Marco Failla, Giulio Macaione e Giorgio Pontrelli.

Sergio Algozzino inizia la sua attività su Fandango e Piccoli Brividi di Panini Comics.
Lavora sia in Italia che in Francia. Tra il 2008 e il 2009 pubblica Ballata per Fabrizio De Andrè, Pioggia d’estate e Comix Show per la 001 Edizioni.
Dal 2010 scrive e disegna L’Etrangèr, una nuova strip per il Lanfeust Mag, e nel 2012 suo è uno dei cinque racconti che compongono Hellzarockin’, progetto collettivo targato Tunué dedicato ai mostri sacri del rock. Sempre rimanendo nell’ambito delle leggende della musica pop, nel 2013 pubblica di nuovo presso Tunué Dieci giorni da Beatle, la storia dei dieci giorni di gloria di un anonimo batterista chiamato a sostituire Ringo Starr per un tour dei mitici Fab Four.
Sergio Algozzino
Inizia la sua attività su Fandango e Piccoli Brividi di Panini Comics. Lavora sia in Italia che in Francia. Tra il 2008 e il 2009 pubblica Ballata per Fabrizio De Andrè, Pioggia d’estate e Comix Show per la 001 Edizioni. Dal 2010 scrive e disegna L’Etrangèr, una nuova strip per il Lanfeust Mag, e nel 2012 suo è uno dei cinque racconti che compongono Hellzarockin’, progetto collettivo targato Tunué dedicato ai mostri sacri del rock. Sempre rimanendo nell’ambito delle leggende della musica pop, nel 2013 pubblica di nuovo presso Tunué Dieci giorni da Beatle, la storia dei dieci giorni di gloria di un anonimo batterista chiamato a sostituire Ringo Starr per un tour dei mitici Fab Four. - See more at: http://www.tunue.com/memorie-a-8-bit-di-sergio-algozzino/#sthash.yCMmWcvB.dpuf
Sergio Algozzino
Inizia la sua attività su Fandango e Piccoli Brividi di Panini Comics. Lavora sia in Italia che in Francia. Tra il 2008 e il 2009 pubblica Ballata per Fabrizio De Andrè, Pioggia d’estate e Comix Show per la 001 Edizioni. Dal 2010 scrive e disegna L’Etrangèr, una nuova strip per il Lanfeust Mag, e nel 2012 suo è uno dei cinque racconti che compongono Hellzarockin’, progetto collettivo targato Tunué dedicato ai mostri sacri del rock. Sempre rimanendo nell’ambito delle leggende della musica pop, nel 2013 pubblica di nuovo presso Tunué Dieci giorni da Beatle, la storia dei dieci giorni di gloria di un anonimo batterista chiamato a sostituire Ringo Starr per un tour dei mitici Fab Four. - See more at: http://www.tunue.com/memorie-a-8-bit-di-sergio-algozzino/#sthash.yCMmWcvB.dpuf
Sergio Algozzino
Inizia la sua attività su Fandango e Piccoli Brividi di Panini Comics. Lavora sia in Italia che in Francia. Tra il 2008 e il 2009 pubblica Ballata per Fabrizio De Andrè, Pioggia d’estate e Comix Show per la 001 Edizioni. Dal 2010 scrive e disegna L’Etrangèr, una nuova strip per il Lanfeust Mag, e nel 2012 suo è uno dei cinque racconti che compongono Hellzarockin’, progetto collettivo targato Tunué dedicato ai mostri sacri del rock. Sempre rimanendo nell’ambito delle leggende della musica pop, nel 2013 pubblica di nuovo presso Tunué Dieci giorni da Beatle, la storia dei dieci giorni di gloria di un anonimo batterista chiamato a sostituire Ringo Starr per un tour dei mitici Fab Four. - See more at: http://www.tunue.com/memorie-a-8-bit-di-sergio-algozzino/#sthash.yCMmWcvB.dpuf

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici