La nuova stagione del Teatro Olimpico


La conferenza stampa della presentazione della nuova stagione teatrale del Teatro Olimpico si rivela sempre un piccolo piacevolissimo spettacolo, ove i protagonisti degli spettacoli che andranno in scena in autunno, si divertono sempre nel partecipare, con esilarante aneddoti e storie da raccontare.

A condurre questo insolito spettacolo vi è Pippo Baudo, accompagnato da Lucia Bocca Montefoschi, Direttore Artistico ed Amministratore Delegato del Teatro Olimpico.

Una stagione che conferma l'entusiamo e il grande lavoro, improntato anche su un respito internazionale, per una stagione felice ed allegra che vedrà dare spazio alla commedia, alla comicità, ai balletti ed alla danza, così come di consueto.

Ad inaugurare la stagione ci pensano "I Ragazzi di Colorado", provenienti direttamente dal successo della trasmissione televisiva che va in onda su Italia Uno, con un vero e proprio festival della comicità di fine estate. Si alternano sul palco Alberto Farina, le gag fulminanti dei PanPers ed il giovane duo di cabarettisti, l’attore e performer Raffaele D’Ambrosio. Questo dal 30 Settembre al 5 Ottobre.

Dal 7 al 12 Ottobre torna in scena la comicità di Alessandro Di Carlo con lo spettacolo “25” (Anni di varie follie), che quest’anno “compie” 25 anni di carriera.

Dal 14 al 26 Ottobre è in sca un altro comico, ovvero Dario Cassini, per la prima volta al Teatro Olimpico, con lo spettacolo "Il Professor Rimorchio", un luminare dei sentimenti di coppia.

Marco Presta debutta al Teatro Olimpico dal 28 Ottobre al 9 Novembre con "Anche se sei stonato", accompagnato da Max Paiella, ove la musica sarà uno dei protagonisti di questa esilarante commedia che vede il protagonista "stonato" a prendere lezioni di canto dopo il divorzio, apprendendo dal suo maestro di canto come comportarsi con le donne.

Dal 18 al 30 Novembre tornano i Momix in Alchemy del geniale Moses Pendleton, per uno spettacolo coinvolgente e magico, che trae ispirazione dal rosso, il bianco, il nero e l'oro.

Dal 2 al 7 Dicembre debutta in Italia il nuovo spettacolo di Miguel Ángel Berna, il ballerino spagnolo ha sempre cercato ritmi, melodie, temi e culture in grado di essere racchiusi in uno spettacolo, dal titolo Mediterraneo. Miguel si esibisce durante la conferenza in una danza, accompagnato dalle sue nacchere.

Dal 10 al 14 dicembre c'è spazio ancora per la danza, attraverso due grandi capolavori della storia del balletto firmati da Marius Petipa, sulle più amate e famose composizioni di Cajkovskij, ovvero Il Lago dei Cigni e Lo Schiaccianoci. Due spettacoli che sapranno conquistare anche i più piccini.

Natale invece con l'umorismo di Vincenzo Salemme che, dal 16 Dicembre al 25 Gennaio condurrà il pubblico verso l'anno nuovo, con la commedia "Sogni e Bisogni", ove protagonisti sono Rocco ed il suo "tronchetto della felicità", in una commedia degli equivoci.

Dal 29 Gennaio all'8 Febbraio il Teatro Olimpico di tinge di magia con il festival Supermagic, dedicato alla magia ed all'illusionismo, per un viaggio attraverso la fantasia e lo sbalordimento.

Dal 10 Febbraio al 4 Marzo tornano Lillo & Greg con un nuovo spettacolo, ovvero "La Fantasica Avventura di Mister Starr", per una storia ambientata in diverse dimensioni, tutte da ridere.

Dal 27 al 29 Marzo è di scena la magia con Gaetano Triggiano e il “suo” Real Illusion.

Dal 7 al 19 Aprile torna Massimo Ranieri, con uno show unico, ricco di canzoni, teatro e sentimenti.

Dal 21 al 26 Aprile è in scena la comicità di Antonio Giuliani, per uno spettacolo ispirato al Bel Paese, tra pregi, vizi e virtù.

Dal 10 Marzo al 17 Maggio si insinua il Festival Internazionale della Danza 2015 realizzato assieme all'Accademia Filarmonica Romana, ove sono cinque gli spettacoli attualmente inseriti nel cartellone del Festival, a cominciare dall’appassionante Fiesta Argentina, che si svolgerà dal 10 al 22 Marzo.

Il secondo appuntamento è una prima assoluta, commissione dell’Accademia Filarmonica Romana per questa edizione del Festival. Lo spettacolo, HQ Program, prende vita dall’incontro tra la giovane e talentuosa pianista Gloria Campaner e il ballerino e coreografo Joost Vrouenraets, direttore artistico e fondatore del Gotra Ballet di Heerlen, fondendo danza e musica, note e movimenti, suoni e gesti come in una partitura finissima.

Il Festival presenta poi un concerto-spettacolo della Mvula Sungani Company su musiche eseguite dal vivo dai Marlene Kuntz. L’incontro tra la danza e il rock è la novità di questo progetto, nel quale due anime si alternano nel ruolo di musa e cantore, di modella e sarto, alcove di un’anima comune. Il filo conduttore dello spettacolo Il Vestito di Marlene è la figura femminile in tutti i molteplici aspetti che la contraddistinguono. Figura alla quale spesso non si rende adeguata giustizia, ma che altrettanto spesso si impone come protagonista assoluta dell'arte, della danza e della musica, coinvolgendo emotivamente lo spettatore.

La prestigiosa compagnia Aterballetto torna al Festival con due coreografie. La prima Don Q. è ispirata a Don Chisciotte, affascinante archetipo di una particolare natura umana, proprio per questo elevato a mito, capace di attraversare epoche e culture come fonte inesauribile di ispirazione.

Chiude il Festival la magia del silenzio, del mimo e delle ombre con la celebre compagnia dei Mummenschanz in Les Musiciens du Silence. Oggetti e maschere si trasformano in un gioco tanto emozionante quanto divertente, creature senza tempo dalle forme incredibili e colorate fanno a gara per incantare il pubblico.

Per maggiori informazioni sugli spettacoli e su come scegliere il proprio abbonamento, vi invitiamo a consultare il sito www.teatroolimpico.it.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici