Japanize Me, la recensione


Moltissime sono le persone che sognano di andare in Giappone, o più semplicemente, desiderano conoscere più da vicino questa civiltà e le usanze dei giapponesi.

Alcune persone però, alla fine, riescono a realizzare il loro sogno ed a volare ad Oriente, come l'autrice e protagonista di "Japanize Me", ovvero Lucia Biagi, la quale narra del suo viaggio in Giappone durante il mese di Aprile, accompagnata dal suo fidanzato e da una simpatica mascotte di nome Bolso.

Ma come organizzarsi?

Chi ha tempo, non aspetti tempo! Questo è uno dei consigli che possiamo darvi, perchè organizzarsi con molto anticipo, equivale anche a risparmiare un pò di soldini, specialmente per l'acquisto dei biglietti aerei.

In questa fumettosa guida della Zandegù Edizioni, perchè proprio di una guida si tratta, ci sono ottimi consigli e spunti su come muoversi in Giappone e cosa visitare. Non mancano naturalmente le indicazioni di costi, cambi valuta, come pagare -se con carta di credito e non- e soprattutto cosa mangiare e dove dormire.

Spassosamente accompagnati dai protagonisti di questo viaggio, assieme alle freddure di Alessio, difficilmente non si riesce a notare l'entusiasmo di Lucia e il suo amore per il Giappone, tanto da non volersene più andare via.

Un diario di viaggio, oltre che una guida, di ciò che accade ai protagonisti che, accompagnati dai loro amici, visiteranno i quartieri più caratteristici di Tokio, andranno alla ricerca dei locali dove mangiare vegetariano (non semplice per chi non conosce bene la lingua), ritrovandosi a concerti e locali in, dove ascoltare musica o rilassarsi con gli amici.

In Giappone ce ne è davvero per tutti i gusti: dai palazzi che contengono strumenti musicali, a templi dell'animazione, come il famoso e "veneratissimo" Museo Ghibli, ove trovare fantastici gadget Totoro, introvabili in altre parti del pianeta.

Per gli amanti dei gatti, vi è anche un locale dove andare a coccolare i felini, sorseggiando un caffè o un tea. Curioso però soffermarsi ad ammirare i visitatori di questi locali che, assieme ai felini, si rilassano.

Per coloro che cercano emozioni più forti, vi sono anche le scimmie, da osservare da distanza, senza troppo disturbare.

Ma in qualunque posto vi rechiate in Giappone, senz'altro vi stupirete: non solo per la bellezza dei luoghi, ma anche per l'estrema gentilezza della popolazione. Difatti i protagonisti si ritrovano anche a dover fare l'autostop dopo aver perso il treno e, miracolosamente, riescono a raggiungere la città.

La guida è a colori, si legge in un batter d'occhio ma al contempo offre molte informazioni utili per "sopravvivere" al meglio, evitando quindi gli errori di chi vi si è recato per la prima volta, trovando soluzioni e rimedi per ogni situazione, o quasi.

Il linguaggio del fumetto si offre in maniera sapiente e divertente, senza annoiare il lettore e anzi, leggendo "Japanize Me" senz'altro vi verrà voglia di andare a fare un giro presso la vostra agenzia di viaggi e prenotare il primo volo disponibile per Tokio.

Lucia Biagi, nata a Pisa nel 1980, ha collaborato con Kappa Edizioni, Feltrinelli Kids e varie realtà di autoproduzioni a fumetti. Ha realizzato innumerevoli guide turistiche, reportage e storie matte a fumetti che potete leggere su www.whenaworld.com e sta attualmente lavorando a un nuovo graphic novel in uscita per Lucca Comics 2014.

L’ebook è in vendita sullo shop del sito www.zandegu.it e sulle principali librerie digitali quali Amazon, iTunes Store, laFeltrinelli.it, UltimaBooks e BookRepublic.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici