Dal 7 Giugno torna il Roma Fringe Festival


Presentata la terza edizione del Roma Fringe Festival, all'interno della Biblioteca di Roma Capitale, nella splendida location di Villa Mercede, fulcro d'eccellenza per questo straordinario festival dedicato al teatro off, in continua crescita in Italia, grazie anche alla sua ricca programmazione di qualità.


Con oltre 80 spettacoli, 3 anteprime internazionali, 23 prime nazionali, 10 tra i più interessanti stand-up comedian italiani e spettacoli provenienti da New York, St. Louis, Bruxelles, Routen, Londra e naturalmente da tutta Italia, il Roma Fringe Festival si appresta ad aprire i battenti dal 7 Giugno fino al 13 Luglio 2014.

Il Roma Fringe Festival, giunto alla sua terza edizione, torna più ricco e variegato che mai, per conquistare anche coloro che in genere sono un pò distanti dal mondo teatrale, con una serie di spettacoli adatti a tutti.

Il ricco programma della manifestazione, si può visionare quest'anno sempre e ovunque in tempo reale, grazie all'App "Funweek Mobile App", disponibile per smartphone e tablet, con sistema operativo iOS e Android.

Un modo veloce e pratico di tenere costantemente sotto controllo tutti gli spettacoli e gli appuntamenti correlati al festival, anche se il bello di questa manifestazione è quella di recarsi sul posto e lasciarsi ispirare dal cartellone in programma.

Come di consueto, il Roma Fringe Festival augura la sua prima serata con una grande festa, sabato 7 Giugno, con la serata "Gazebo", a cura du Diego Bianchi, conosciuto in rete come Zoro, è l'ideatore e conduttore di "Gazebo", la trasmissione che nel corso del 2013 è andata in onda su Rai Tre in seconda serata, conquistando il grande pubblico. Assieme a lui non mancheranno i protagonisti che lo hanno accompagnato durante il corso della trasmissione che, tornerà anche nel 2014.

Il 14 Giugno è invece la volta di Andrea Rivera che, con il suo spettacolo "Rivera Canta Rivera", darà voce a storie e pensieri, tra musica e parole, in un concerto - spettacolo da vivere, ridere e riflettere.

Il 21 Giugno va in scena "Recinzioni" di Jhonny Palomba, per una serata dedicata al cinema.

Il 28 Giugno vi è lo spettacolo "Messico e Nuvole". Un fantastico viaggio attraverso l'arte, la letteratura e la cultura messicana, tra i quali spiccano senz'altro riferimenti alla grande pittrice Frida Kahlo.

Il 4 Luglio sarà dedicato invece ai più bei film di Pier Paolo Pasolini. Saranno trasmessi "Mo' sto bene", "La notte brava", "La sequenza del fiore di carta" e "Accattone".

Il 5 Luglio Giulia Fossà in "Rosa Tramontana", narra di Pier Paolo Pasolini, della sua vita e delle sue opere.

Nella stessa serata si esibisce inoltre Ulderico pesce in "Vendesi Appartamenti", oltre che un omaggio a Pier Paolo Pasolini per raccontarne la Roma attraverso gli occhi e gli scritti del grande intellettuale.

Il 10 Luglio arriva la satira scorretta e al vetriolo -nonchè vietata ai minori- di Giorgio Montanini, mentre a chiudere il festiva il 12 Luglio ci pensano i "Presi per caso "Fuori (ma solo per un breve permesso-premio)"", la band nata all'interno del penitenziario di Rebibbia, i quali con la loro musica ed il loro spettacolo, ironico e coinvolgente, narrano le condizioni vissute all'interno del sistema carcerario.

Tutti questi eventi, sono per il pubblico, ad ingresso libero.

Altra novità di quest'anno è il nuovo Stand-Up Freenge, dedicata alla stand-up comedy, per una sfida nostrana al geere più categoricamente americano, ma che nel corso degli anni si è andata a diffondere molto anche sul nostro territorio.

Ogni sabato quindi si sfideranno Daniele Fabbri (fuori concorso), Velia Lalli, Cecilia D'Amico, il trio Tracataiz, Enoch Marrella, Giovan Bartolo Botta, Rosanna Colace, Enrico Zambianchi, Francesco Arienzo e Maurizio Capuano.

Il direttore artistico della sezione Stand-Up Comedy è Daniele Parisi è soddisfatto della scelta dei partecipanti, tutti di ottima qualità, i quali sicuramente sapranno far divertire il pubblico. Tra tutti però, soltanto uno, il più apprezzato, potrà poi volare ad esibirsi sul palco del St. Louis Fringe Festival.

A concludere questa sezione vi sarà Angela La Rocca, proveniente dagli Stati Uniti, la quale racconterà in una divertentissima performance, il mondo dello spettacolo di Los Angeles.

E arriviamo dunque alle compagnie teatrali che si esibiranno al Roma Fringe Festival, nato appunto per offrire spazio ai giovani ed alle promettenti compagnie che, in genere, sono penalizzate soltanto nel non avere abbastanza visibilità, poichè la qualità è sempre molto elevata.

Gli spettacoli che saranno in scena sono:

 7 PECCATI CAPITALI
84 GRADINI
A CUORE APERTO
AMAMI UN PO’
AMUNI’
A PROPOSITO DI UNA GROUPIE PER BENE..
CIELO AZZURRO FANGO
ARLECCHINO DEUCALIONE
ARMY IN ME
AVE. ASSICURAZIONE VITA ETERNA
BELLISSIMA. OMAGGIO AD ANNA MAGNANI
CALABRONI
CLOSER
COME DEL RESTO ALLA FINE DI UN VIAGGIO
DAMMI LA TUA FINE. UNO STUDIO SU PRECARIETÀ, VINO E POESIA
DÈJÀ VU
DEO GRATIAS
DONNE SENZA CENSURA
DOSTOEVSKIJ CARNAVAL
DOV’È DESDEMONA?
E POI QUELLA SERA… SARÀ STATO IL ’72
E’ TRUOPPO AMARA STA TERRA DUCI
ED
FINALE DI PARTITA
HOLE
I BAMBINI DEL GHETTO
I LEONI NON SI ABBRACCIANO
IL CASTELLO DI K.
IL FOLLE E IL DIVINO
IL FULMINE NELLA TERRA. IRPINIA 1980
IL GRANDE COCOMERO
IL SANGUE
IL SEGRETO DI PULCINELLA
IMPROV COMEDY 2.0
IN PUNTA DI PIEDI SUL FILO DELL’IRONIA. SECONDO PASSO: ANTONIO TABUCCHI
IO SONO LA PELLE
JANSI LA JANIS SBAGLIATA
KALEIDO. IL CIRCO DELLE DONNE
KAUKALIAS
LA GABBIA DI CARNE
LAMAGARA
LAPINS
LAVORO E FAMIGLIA
LE MONDE DES VIVANTS
MEMORIA
MIGRAZIONI
MIS(S)FIT
NO. UNA GIOSTRA SUI LIMITI DEI LIMITI IMPOSTI
NON PER VANTARMI, MA AVEVO CAPITO TUTTO
ODE TO THE OWL
ORLANDO BODLERO (A CARMELO BENE)
PA’AM ACHAT… C’ERA UNA VOLTA
PAURAEDESIDERIO
PER I CAPELLI
PERCHÉ NON CI LASCIANO GIOCARE CON LA TERRA?
PETIMUS ROGAMUS
RELAZIONE PER UN’ACCADEMIA
SE NASCE FEMMINA
SENZA PELLE
SHAKESCENE
SHAKESPEARE’S WOMEN
SIGMUND E CARLO
SINGOLO
TADDRARITE
THE CHASE
TRE TERRIERI. LA POLITICA TERRA TERRA
TUTTO IN 90 MINUTI
ULTIMA FERMATA: CHI È DI SCENA?
UNTITLED KEITH (QUELLO DEGLI OMINI)
ZIT! ESISTENZIALI SPECULAZIONI SILENZIOSE SUL NIENTE DA DIRE
ZITTI ZITTI
ZITTO!

Ogni sera vi sono 9 spettacoli differenti, tutti da visionare. Il costo di ogni singolo spettacolo è di 5,00 Euro. L'incasso degli spettacoli vanno direttamente alle compagnie che si esibiscono.

La Storia del Fringe Festival risale al 1947, quando otto compagnie teatrali scartate dal FEI, il Festival Internazionale di Edimburgo, decisero di andare comunque in scena e di dar vita a un festival di spettacoli autoprodotti e autofinanziati senza rendere conto a istituzioni, sovvenzioni, influenze di vario genere e divieti artistici di stili, forme, culture e religioni.

Nacque così il Fringe (letteralmente “frangia”, concettualmente “periferia”): il primo festival teatrale indipendente.

Con il passare degli anni, per far fronte alle necessità organizzative, dopo le prime edizioni che raccolsero sempre più consensi, venne costituita nel 1958 la Festival Fringe Society.

Dagli anni settanta in poi sorsero in tutto il mondo e in modo autonomo altri Fringe Festival sul modello del capostipite di Edimburgo.

Al Roma Fringe Festival si potranno comunque visionare le partite dell'Italia durante i Mondiali del Brasile, oltre che le semifinali, le finali e la finale del 13 Luglio.

A coronare il tutto il villaggio del mercatino, ove tra stand artigianali, vintage, bio, equosolidali e del riciclo degli oggetti, ci sarà anche la bottega delle birre artigianali, a cura di uno degli storici locali di San Lorenzo, ovvero "Il Serpente".

ROMA FRINGE FESTIVAL 2014 vi aspetta dal 7 Giugno al 13 Luglio, presso Villa Mercede, in Via Tiburtina 113 - 115, zona San Lorenzo. L'ingresso è libero, mentre gli spettacoli delle compagnie è di soli 5,00 Euro.

Per informazioni complete sul programma, orari e vendite biglietti, vi consigliamo di consultare il sito www.romafringefestival.it e di scaricare l'app Funweek Mobile App dal sito www.funweek.it o dagli store iOS e Android.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici