4 Giugno 1944: Roma è Libera



In occasione del 70esimo anniversario della Liberazione di Roma, avvenuto il 4 Giugno del 1944, la Capitale ricorda questo memorabile evento con una serie di iniziative dal 4 all'8 Giugno 2014.

Tra proiezioni cinematografiche, spettacoli teatrali, concerti, mostre, proiezioni e dibattiti, Roma ed i suoi cittadini avranno modo di ripercorrere e ricordare sia momenti tragici legati alle violenze ed ai soprusi accaduti, sia quei momenti di gioia, in cui la città si riappropriava finalmente della propria libertà.

Nove mesi di occupazione nazista, per uno dei periodi più atroci vissuti in città, che porta all'incontro tra gli uomini della Resistenza e gli Alleati, i quali unendo le forze, tra sacrifici e coraggio, conducono la città verso quella fatidica data, alla rinascita di un popolo oppresso e martoriato.

In queste giornate quindi si avrà modo non solo di ricordare i caduti ed i luoghi della Resistenza, ma anche e soprattutto la gioia, nell'assaporare di nuovo la libertà.

Dalle immagini dell'epoca si evidenzia quindi come la città finalmente, si riappropria degli spazi comuni, delle strade, dei giardini, delle piazze, scacciando definitivamente via l'incubo di una repressione, violenza e persistente occupazione nazista.


Molte sono le iniziative quindi che, dal 4 all'8 Giugno 2014, vedranno protagonisti sia coloro che sono sopravvissuti in quel terribile periodo storico, riportando testimonianze dirette, sia gli spazi ove sono accaduti efferati delitti, con proiezioni cinematografiche, concerti, mostre, dibattiti e quant'altro per rendere ancora una volta più viva la memoria storica della città e dei suoi cittadini.

Si comincia con una mostra allestita presso il Complesso del Vittoriano dal titolo "19 Luglio 1943 - 4 Giugno 1944. Roma verso la libertà", ove sono raccolte testimonianze di rastrellamenti, deportazioni, torture, lotte per la resistenza, attraverso una mappa storica dei luoghi protagonisti delle vicende e con il supporto di filmati, fotografie, volantini e manifesti. La mostra sarà aperta al pubblico dal 5 Giugno al 20 Luglio.

Il 7 Giugno invece, presso Piazza Madonna di Loreto, sarà proiettato il film "Roma Città Aperta", il capolavoro di Roberto Rossellini, presentato e raccontato da Renzo Rossellini, figlio del regista.

Sempre durante la giornata di sabato, il Conservatorio di Santa Cecilia organizza un concerto ove si esibirà una Street Band composta da otto studenti del Dipartimento di Jazz del Conservatorio.

La Casa della Memoria e della Storia e Casa dei Teatri con un ricco programma nel quale sono inclusi dei percorsi espositivi e delle proiezoni, nonchè di letture di diari legati alla liberazione di Roma.

Tra le varie iniziative offerte vi è anche lo spettacolo "La banda del gobbo", per un monologo di e con Emiliano Valente, il quale ripercorre la Roma sotto stato d'assedio, invasa dai tedeschi e bombardata, per nove mesi in cui la città vive nel terrore, nella disperazione e nella fame, fino alla sua liberazione.

Anche le Biblioteche di Roma Capitale saranno protagoniste di iniziative e vetrine espositive ove saranno i libri ed i filmati ad essere maggiormente esposti ai visitatori e lettori abituali.

Il Museo Storico della Liberazione di Via Tasso invece allestisce la mostra "Passaggi nella città Prigioniera", esposta inoltre nel foyer del Teatro di Tor Bella Monaca.

Queste e molte altre iniziative sono quelle che accompagnano Roma ed i suoi cittadini nel ricordo di uno dei periodi più atroci della nostra storia contemporanea, per un viaggio che senz'altro non lascerà indifferenti e che anzi, condurrà verso una rinnovata memoria tra i più giovani, affinchè non esista più un domani come quello del passato.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici