Romics 2013, l'edizione autunnale

Romics, il Festival Internazionale del Fumetto, dell'Animazione e dei Games si è svolto a Roma dal 3 al 6 Ottobre presso la Nuova Fiera di Roma.

Il consueto appuntamento con Romics è immancabile per noi di A6 Fanzine. Siamo affezionate a questa fiera che abbiamo visto nascere -senza per questo sentirci troppo vecchie- e che si è sviluppata anno dopo anno, fino ad evolversi ancora in quella che diventerà il nuovo Festival Del Fumetto, racchiudendo attorno a sè il cinema ed i videogiochi, sempre molto gettonati ed attesi dal pubblico, oltre che dai moltissimi appassionati di cosplay.

 A farci gli onori di casa è il minion Stuart del film "Cattivissimo Me 2", in uscita proprio il 10 Ottobre.

Ciò a simboleggiare quanto il cinema d'animazione ed il mondo dei fumetti, sia sempre più collegato.


Ma vediamo più nel dettaglio cosa ci ha colpito di più in questa edizione di Romics.



Ci ha fatto molto piacere vedere le donne protagoniste in questa edizione. I due Romics D'Oro sono andati per l'appunto ad Akemi Takada e Francesca Ghermandi, le quali hanno tenuto incontri con i fans, firmato tavole ed esposto alcuni dei lavori più significativi della propria carriera.

Akemi Takada è una delle illustratrici e character designer più amate dal grande pubblico, che ha portato sugli schermi le protagoniste più amate e conosciute dal pubblico, quali Lamu, Creamy, Kyoko, Madoka e Fancy Lala.

In occasione dei 30 anni della messa in onda del cartone animato "Creamy Mami", Akemi Takada si è immersa nel bagno di folla dei suoi fans, acclamata come non mai per le frizzanti storie delle protagoniste che hanno catturato i cuori di generazioni di bambine e bambini.








"Donne degli altri mondi" è invece la mostra dedicata alle copertine delle riviste "Weird Tales", "Starling Stories" e "Plante Stories", ove le donne sono le protagoniste di universi e mondi fantastici, in chiave Pulp e fantascienza.

Letteratura fantastica nel periodo a cavallo della seconda guerra mondiale e dell'America dei sognatori, i quali immaginavano realtà e mondi diversi da quelli americani.

Le figure di queste donne sono audaci, dedite all'azione, impegnate sia sul piano lavorativo che sul quello "guerriero". Donne quindi viste non più come principesse da salvare ma consapevoli della propria forza, del proprio essere e del loro contributo decisionale in ogni situazione.

Ci piacciono molto queste sensuali donne in azione.



L'altra vincitrice del Romics D'Oro è Francesca Ghermandi, illustratrice e fumettista dagli anni '80. Tra le sue molteplici storie, segnaliamo quella illustrata per una storia di Stefano Benni, esposta nell'area mostre.


Toccante, quanto mai attuale e significativa è la Mostra del Fumetto Europeo, con "Il Tratto D'Europa", organizzata dagli studenti della III edizione del Master in Management delle Risorse Artistiche e Culturali, dall'Università IULM e dalla Fondazione Roma.

Le immagini che vi presentiamo, non hanno di certo bisogno di un commento.


Satirico ed imprevedibile è invece Don Alemmano ed il suo "Jenus di Nazateth", che grazie alle sue tavole ed al social più famoso -ovvero FB- ha sfornato ben due libri della serie di Jesus, ricevendo il Premio XL / Romics Fumetto Underground nell'edizione di Romics in Aprile.


Cercando di divincolarci tra le numerose persone che hanno animato la fiera, andiamo ancora oltre a caccia di qualcosa di esclusivo per voi.


Ci imbattiamo con piacere nello stand della Sergio Bonelli Editore ove la nuova ed attesissima serie "Orfani", a cura di Franco Busatta, Emiliano Mammucari e Roberto Recchioni, debutterà in edicola il 16 Ottobre.

Un numero 1 che si preannuncia in una elevatissima tiratura, ma sedetevi sugli allori: potreste vederle esaurire nel giro di pochi giorni.

In attesa di prendere la nostra copia e leggere l'intero fumetto, noi ci facciamo autografare il numero 0.


Il prossimo anno tornerà anche la gara del doppiaggio, tanto amata dal pubblico e dagli addetti ai lavori. In questa edizione, un premio speciale alla carriera è andato a Tonino Accolla, mitico doppiatore scomparso recentemente e che lascia i suoi numerosi personaggi un pò più soli senza la sua mitica risata.

In conclusione, la manifestazione diviene sempre più un punto di riferimento per il cinema e l'animazione, per il cosplay -ove siamo tra i campioni mondiali- e per laboratori ed incontri con gli autori ed addetti ai lavori.

Ci piacerebbe ci fossero più editori e case editrici fumettistiche che audacemente provino a riscoprire la piazza romana, presentando nuovi lavori o partecipando in modo più attivo.

Ad ogni modo, Romics è Romics: appuntamento quindi dal 3 al 6 Aprile 2014 presso la nuova Fiera di Roma.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici