Ritorno da Narnia Fumetto 8


Anche quest'anno A6 Fanzine è tornata con piacere a gironzolare nella fiera di Narnia Fumetto, giunta all' VIII Edizione.

Narnia Fumetto, come forse già intuirete dal nome, si svolge all'interno del centro storico della bellissima cittadina Umbra di Narni, arroccata su di una collinetta dalla quale è possibile scorgere un suggestivo panorama sulla vallata.

  Narni 24

Narnia Fumetto si raccoglie all'interno del centro storico della cittadina, tra le sue mura medievali e gli antichi palazzi storici, immersa tra vicoletti, punti ristoro dal sapor antico e tra alcune chiese risalenti ad epoche diverse.

Narni 33

Il consueto giro della manifestazione inizia dal Teatro Comunale ove è ubicata la biglietteria e la mostra dedicata a Dylan Dog dal titolo "Dylan Dog e motori: gioie e dolori", a cura dell'Associazione Dylandogofili.

Narni 38

Nello stesso Teatro Comunale, un vero gioiellino al suo interno, si sono svolte inoltre le gare di Cosplay, dedicate anche all'intero universo Disney. Facile quindi imbattersi, tra le mura della cittadina, in qualche principessa alla ricerca forse del suo Principe Azzurro.

Narni 40
Narni 43 

Seppur sia una fiera alquanto raccolta, ove gli spazi espositivi si concentrano tra la piazza principale e l'area di San Domenico, Narnia Fumetto si conferma una delle fiere più a misura di persona, quindi piacevole da visitare senza troppo stress e complicazioni varie.
Narni 30
Narni 8

E' dunque un piacere passeggiare tra le stradine del centro storico, ammirando sia il panorama circostante sia ovviamente i vari stand con i vostri fumetti preferiti.

Nell'area di San Domenico si concentra il cuore pulsante della manifestazione. Oltre alcuni stand, vi sono gli editori, alcune autoproduzioni, la sala conferenze per dibattiti ed approfondimenti, alcune mostre e naturalmente la Artist Valley, ove incontrare più da vicino i propri autori preferiti e farsi autografare fumetti, libri o addirittura avere un disegno personalizzato.

Narni 10
Narni 9

In questa speciale zona si sono avvicendati svariati autori e seppur le file siano state considerevoli, si è potuto con molta serenità accontentare tutti, o quasi.
Se siete dunque abituati alle resse, qui a Narnia Fumetto dimenticatele: ognuno ha il giusto spazio.

Quest'anno gli ospiti senz'altro più attesi sono stati Zerocalcare, a cui è stata dedicata l'intera giornata di venerdì 6 Settembre, e David Lloyd della DC. Un ospite che non ha soltanto ricevuto gli onori di casa ma che ha visionato inoltre i portfolio di coloro che intendono intraprendere il mestiere di fumettista.

L'altra grande novità di quest'anno è per l'appunto l'Area Pro, un modo per mettere in contatto gli aspiranti disegnatori con i professionisti del settore, tra mini workshop, revisione book ed incontri con autori già noti nell'ambito della nona arte. A questa iniziativa, che speriamo possa aprire un varco per le nuove leve del fumetto italiano, hanno partecipato gli autori Marco Soldi della Sergio Bonelli Editore, Pino Rinaldi della Marvel, Carmine Di Giandomenico della Marvel, Francesco Biagini della Soleil, Maurizio Di Vincenzo della Sergio Bonelli Editore e David Lloyd della DC.


Tra le case editrici presenti a vagliare nuovi autori erano presenti l'Agenzia Tomato Farm, la Cagliostro E-Press, la Bottero Edizioni e la Nicola Pesce Editore. Quest'ultima in particolare è stata spesso protagonista di notizie, recensioni ed interviste.



Per quanto riguarda il premio Leoni di Narnia, in questa edizione se lo sono aggiudicati come "Metamorphosis" dell'Aurea Editoriale come miglior fumetto seriale o miniserie, "Un polpo alla gola" della Bao Publishing come miglior graphic novel, Andrea Accardi come miglior disegnatore (Le Storie vol.2 La redenzione del Samurai), Leo Ortolani con il suo Rat-Man come miglior scrittore, "Skydoll Decade" della Bao Publishing come miglior edizione per cura editoriale e confezione, Sara Pichelli come miglior italiano all'estero, "A Panda Piace" come miglior web-comic e "Nerd Uniti" della Villain Comics come miglior autoproduzione.

E' stato inoltre assegnato un premio spaciale "Giulio Giavoli" all'Associazione Culturale Dylandogofili per la diffusione della cultura del fumetto.

L'edizione numero otto di Narnia Fumetto, a nostro avviso, è cresciuta visibilmente dalla scorsa edizione. Abbiamo notato più affluenza di pubblico, oltre a una maggiore partecipazione sul web da parte degli addetti ai lavori per l'assegnazione dei Leoni D'Oro di Narnia.

Narni 6 

Una fiera in crescita, mantenendo quel contatto umano che talvolta si perde in migliaia di numeri, ove magari le persone sono più invogliate ad interagire, ad avere migliore disponibilità e pazienza, poichè tutto scorre molto più serenamente.

Narni 4

Una fiera che consigliamo a coloro che vogliono (ri)scoprire il fumetto nella sua essenzialità, avere modo di avvicinare più agevolmente i propri autori preferiti e, se l'esperimento è riuscito, avere modo di mettersi in contatto con gli addetti ai lavori per iniziare ad intravedere un percorso lavorativo all'interno del mondo del fumetto.

Narni 13

Non dimenticate inoltre che la bellezza di questa fiera è la cittadina stessa che per un weekend diviene la "roccaforte" del fumetto, tra attrattive eno-gastronomiche, cordialità ed ospitalità.

Vi invitiamo dunque a verificare di persona alla prossima edizione di Narnia Fumetto.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

2 commenti:

  1. Che belle queste foto

    http://www.cultureandtrend.com/

    RispondiElimina
  2. Brava Sara.
    Ottimo articolo che rispecchia totalmente la realta' di Narnia Fumetto.

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? Scrivici