IL COMMISSARIO GRIMALDI


TORNA IL COMMISSARIO GRIMALDI:
IL GRAPHIC NOVEL SI COLORA DI GIALLO E RACCONTA L'ITALIA CORROTTA DI IERI E DI OGGI

Il ritorno del commissario Grimaldi, storico protagonista del fumetto italiano.
Dagli anni del fascismo a quelli del boom: una città del Sud, un giallo di provincia,
una vicenda torbida e inquietante. Il noir affonda il bisturi con ironia nella storia
di un'Italietta corrotta che non cambia.





Fumetti Coconino Press-Fandango
Sebastiano Vilella
Requiem per due c...
(sottotitolo) Italo Grimaldi commissario
Collana: Coconino Cult
Numero pagine: 128, bicromia
Prezzo: 17 euro
ISBN: 9788876182327

Fine anni ’50. Una città del sud Italia in piena, frenetica trasformazione alla vigilia del boom economico. Riccardo Belviso, operaio emigrato in Francia, torna nei suoi luoghi d’origine per passare una vacanza da suo cugino Andrea, unico parente italiano. I due non si incontrano dai tempi dell'adolescenza, che ha visto le loro famiglie allontanarsi per via del nazifascismo e della guerra.
Riccardo è affascinato dal tenore di vita di suo cugino e dalle sue frequentazioni con i personaggi più ricchi e potenti del territorio. Primo tra tutti un potente imprenditore edile, Agostino Mafrone, che sta rapidamente e selvaggiamente alterando il volto urbanistico e architettonico della città in nome della modernità e dello sviluppo.
Durante un ricevimento, Riccardo ha modo di incontrare i personaggi della “cupola” dei potenti che orbitano intorno a Mafrone e assiste alla misteriosa sparizione di suo cugino Andrea. Si rivolge alla polizia, ma attraverso il commissario Grimaldi capisce che la sua ricerca della verità sarà ostacolata da una rigida struttura di protezioni che legano a doppio filo i poteri forti dello Stato con gli imprenditori più spregiudicati e la criminalità organizzata.
Le risposte arriveranno troppo tardi. E lo stesso Riccardo non riuscirà a sottrarsi alla sua parte di complicità rispetto al nuovo sistema sociale che nel dopoguerra ha saputo rapidamente sostituirsi al fascismo, continuando a basarsi sul tacito consenso allo sfruttamento, sulla corruzione e sulla criminalità.
Sebastiano Vilella, uno dei migliori interpreti del fumetto d'autore italiano, gioca con i generi come aveva già fatto con il nero e l'erotico. Riprende un suo storico personaggio, il commissario Grimaldi, apparso negli anni '80 sulle pagine delle riviste Eureka e Frigidaire. E stavolta in questa nuova storia, sulla struttura del poliziesco, innesta un pezzo di storia del boom e la denuncia della corruzione. Un giallo raffinato e ironico: suggestioni visive che spaziano tra il neorealismo e la metafisica, ambienti e atmosfere che riecheggiano film come Il terzo uomo e Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto.
Un bravo poliziotto che non può andare a fondo nelle sue indagini per non indebolire regimi e poteri forti... La critica sociale permea amaramente le tavole disegnate con sensualità e stile”. _ Il Manifesto

Lo stile grafico di Vilella è percorso da segni che ricordano Egon Schiele e l'espressionismo, rievoca atmosfere percorse da tensioni psicologiche...”. _ Fumo di China

L’AUTORE
SEBASTIANO VILELLA è nato a Bari nel 1960. Si occupa di fumetto, pittura e illustrazione, a cui affianca l’attività di docente di discipline artistiche e letterarie. Scrive e disegna fumetti da quasi trent'anni, e ha collaborato con le principali riviste italiane, tra cui Eureka (dove è apparso per la prima volta il personaggio del commissario Grimaldi), Frigidaire, Reporter, Comic Art, Intrepido, Splatter, Blue e molte altre. In ambito grafico e pittorico, dal 1980 ad oggi, ha all'attivo numerose mostre personali e collettive. Tra i volumi pubblicati: Italo Grimaldi, un commissario tra le due guerre, Tre toni di nero, SpasMex e l'antologia di racconti erotici Notturni. Nel 2009, per Coconino Press, ha pubblicato Interno metafisico con biscotti, visionario graphic novel ispirato alla vita del pittore Giorgio De Chirico.
COCONINO PRESS
Nata nel 2000 da un progetto di Igort e Carlo Barbieri, Coconino Press è la casa editrice che ha fatto conoscere in Italia i capolavori internazionali del romanzo a fumetti. Fra graphic novel e comics d’autore, la Coconino presenta le firme più importanti del fumetto, un linguaggio narrativo diffuso in tutto il mondo. Igort, Lorenzo Mattotti, David B, Gipi, José Munoz, Jiro Taniguchi, Daniel Clowes, Davide Toffolo: il catalogo della Coconino conta oltre 250 titoli ed è in costante espansione, per raccontare da vicino l’evoluzione dell’arte del fumetto.

FANDANGO LIBRI

La Fandango Libri nasce nel 1999 nell’ambito della casa di produzione e distribuzione cinematografica Fandango di Domenico Procacci. Nel 2005 diventano soci della casa editrice gli scrittori Alessandro Baricco, Carlo Lucarelli, Edoardo Nesi, Sandro Veronesi e la sceneggiatrice Laura Paolucci. Nel corso degli anni la Fandango ha pubblicato autori come David Foster Wallace e Anna Politkovskaja, John Cheever e Alessandro Baricco. Oltre ad occuparsi di narrativa e di reportage, Fandango Libri negli ultimi anni ha cominciato ad occuparsi di fumetti, con la riproposizione integrale dell’opera di Andrea Pazienza e la pubblicazione di alcuni capolavori di Will Eisner, maestro indiscusso del graphic novel. Il direttore editoriale è Mario Desiati.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici