Ammazzatine, la recensione

di Roberto Recchioni e Stefano Landini
Brossurato con bandelle,170X240
Euro 13,50
pp. 152, b/n
Collana: Nuvole in tempesta
Nicola Pesce Editore 2012
"Ammazzatine" edito da NPE (Nicola Pesce Editore) è a cura di Roberto Recchioni e Stefano Landini, rispettivamente sceneggiatore ed illustratore.

Siamo nella Sicilia post seconda guerra mondiale. Il Sud Italia, da dove è iniziata la liberazione in seguito ad accordi tra la CIA, la mafia americana e quella nostrana, deve ora rispettare alcuni patti intrapresi durante la guerra.

Michele Spada è un giovane contadino che diventa leggenda. Si rifiuta di asservire i mafiosi del luogo che vogliono sequestrargli il carretto, i sacchi di farina e rapirle anche la donna. No, Michele non ci sta e così li uccide, prima di essere ucciso.

Ma a caro prezzo, Michele pagherà per il suo atteggiamento. I boss sterminano la sua famiglia, così Michele  si vendica sterminando coloro che hanno ucciso i suoi famigliari.

La leggenda di Michele è creata: il popolo lo rispetta ed i boss non osano toccarlo. Finchè un giorno la CIA non chiede a Michele un piccolo favore, un lavoro che solo lui è in grado di fare.

Ma anche la CIA ha le sue ragioni e finirà quasi per uccirdelo, Michele, quando tornerà più vivo che mai per vendicare la morte di Maria (la sua compagna) e di suo zio.

Una lotta continua senza esclusioni di colpi per il bandito Michele, il quale è costretto a fuggire per non farsi ammazzare. Michele sarà anche arrestrato, ma dopo anni e cambi di governi, tornerà libero, a godersi un caffè e un bel cielo azzurro. Ma la pace non fa parte della vita di Michele.

Come un fantasma tormentato dal suo passato, accetta di aiutare un padre che ha perso la figlia uccisa per caso da una banda senza scrupoli. La figlia le ricorda Maria, il suo amore perduto ed ucciso dalla CIA.

Michele fa quindi ritorno a Roma, dove organizza la sua vendetta. Forse l'ultima.

Michele è stanco, ma rimane ancora una leggenda, difficile da uccidere. La sua missione la compirà fino all'estremo sacrificio.

"Ammazzatine" è un racconto che si lascia leggere scorrevolemente, grazie anche alle sequenze grafiche che onorano la sceneggiatura, quasi da osservarne una pellicola cinematografica.

La storia, seppur cruenta, vede protagonista un uomo che suo malgrado ha dovuto combattere contro soprusi e violenze, in una terra martoriata da tempo da figure losche e cancerogene che non lasciano germogliare la vita. Ma la vita stessa è più forte di ogni violenza e nonostante tutto, le persone non si lasciano piegare, anche a costo del loro bene più prezioso.

Il tratto di Stefano Landini, in rigoroso bianco e nero, è al servizio della narrazione ritmata del Recchioni, tra scene cruente e deliziosi paesaggi in cui la storia viene immersa, scavando tra episodi di cronaca rimasti un vero mistero e ficton fumettistica.

L'introduzione del volume è a cura di Marco Rizzo, sceneggiatore, scrittore e giornalista siciliano, il quale narra di un episodio legato ai suoi bisnonni, dal quale parte tutta la storia di "Ammazzatine".
Roberto Recchioni (Roma, 1974) è uno sceneggiatore e disegnatore di fumetti di successo.
Ha collaborato con le principali case editrici del settore: Panini Comics, Disney, Astorina, Edizioni BD, Rizzoli, Magic Press, Aurea Editoriale, Mondadori e Bonelli.
Grande appassionato di cinema e videogiochi, ha svolto e svolge l'attività di redattore ed esperto per vari siti e riviste. Attualmente è uno degli autori di punta della Sergio Bonelli Editore per cui firma regolarmente alcuni episodi di Dylan Dog e sta realizzando la prima miniserie a colori della casa editrice: Orfani, attesa per il 2013, oltre ad essere entrato di recente nello staff di Tex, di cui è il tredicesimo sceneggiatore in oltre sessant’anni di pubblicazioni.

Stefano Landini (Sassuolo, 1977) esordisce come professionista nel 2003 con Eura Editoriale e, nel 2007, realizza La Banda della Magliana (Becco Giallo). Lavora per Marvel Comics, firmando Heralds of Galactus e Captain America, e DC Comics su Jonah Hex, House of Mystery, 52, Hellblazer, di cui è disegnatore ufficiale a fianco di Giuseppe Camuncoli.
Insegna presso la Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia.


SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Scrivici