LUCCA COMICS & GAMES 2011, Il mondo delle meraviglie esiste ed è dietro l’angolo


Dal nostro inviato speciale Gabriele Luzi, il suo resonconto su Lucca Comics & Games 2011.
A6 Fanzine vi tiene sempre aggiornati!


Vi siete mai chiesti come si è sentita Alice al suo arrivo nell’affascinante “Mondo delle meraviglie”?

No? Allora immaginatevi se un giorno anche voi arrivaste in un ipotetico paese dei balocchi dove, al posto del Bianconiglio o del Cappellaio matto, incontrereste Batman, Spiderman,il Capitano Jack Sparrow, Ezio Auditore, Goku, Kenshiro, Inuyasha, Lupin, Aladdin o Rapunzel; se foste costretti a lasciar passare il plotone delle guardie imperiali del temibile Lord Dart Fener, con i prigionieri Jedi al seguito, o fare spazio ai mercenari della Umbrella Corp. armati fino ai denti e a caccia di zombie, credereste mai ai vostri occhi?
Se poteste stringere la mano al mitico David Lloyd (disegnatore di V per Vendetta), scambiare due battute con i “toscanissimi” Daniele Caluri e Emiliano Pagani (i papà del sadico Don Zauker), strappare una dedica autografata a Juan Diaz Canales (creatore di Black Sad) e da Jeff Smith (autore della serie Bone), parlare con Lorenzo Bartoli (co-autore della serie John Doe e padre della nuovissima Alice Dark) o sentirvi dire “Ciao” in un italiano praticamente perfetto, privo di accenti americani, dal mitico Alex Ross, comincereste a pensare di essere pazzi o di stare sognando? Mettetevi il cuore in pace,la vostra pazzia non c’entra nulla perchè tutto ciò è realtà : benvenuti a Lucca Comics & Games 2011!


La fiera più importante d’Italia, quest’anno dedicata all’arte di Emilio Salgàri e al suo Sandokan, è andata in scena per ben cinque giorni, dal 28 ottobre al 1 novembre, anziché nei quattro delle precedenti numerose edizioni, registrando un’affluenza superiore rispetto agli scorsi anni, attirando centinaia di migliaia di appassionati,artisti, addetti ai lavori, semplici curiosi e Cosplayer, sempre più numerosi alle manifestazioni dedicate al mondo del fumetto grazie all’avanzare della cultura del Cosplay, la pratica made in Japan che consiste nell’indossare le vesti di un personaggio riconoscibile in un certo ambito .


Numerose le aree espositive che hanno visto protagonisti gli stand delle più grandi case editrici d’Italia tra cui l’ Editoriale Aurea (John Doe, Alice Dark, Lanciostory, Skorpio), Tunué (Mono), Nicola Pesce Editore (Moving Pictures, Wonderland, Coraline, Eccetto Topolino) e, scontato dirlo, la Sergio Bonelli Editore (Dylan Dog, Tex, Zagor), per la prima volta senza il suo compianto direttore, scomparso lo scorso 26 settembre a Monza. I padiglioni dedicati sia ai Comics, letteralmente assaliti dai fan agguerriti nell’accaparrarsi i numeri mancanti delle proprie collezioni o nello strappare una dedica con firma degli ospiti sempre prestigiosi che la fiera annovera nelle sue edizioni, sia ai contest Cosplay che ai progetti indipendenti (su tutti il gustosissimo “Zombie Gay in Vaticano” di Vanessa Cardinali e Davide La Rosa, e l’innovativa ambiziosa idea di ManiComix, portale di editoria digitale orientato al talent scout), erano dislocati lungo le vie principali, tra piazza San Michele e Piazza Napoleone, e nelle zone limitrofe dell’incantevole città vecchia di Lucca, racchiusa nelle antiche mura rinascimentali e raggiungibile da sei differenti porte. L’area dedicata al Games, situata in una vasta zona ai piedi di Porta San Pietro, accesso principale alla fiera, è sempre stata gremita sia da appassionati di Gdr (giochi di ruolo) che da quelli di videogames, attirati dalle numerose novità, presentate in anteprima per l’occasione, e catturati dagli appariscenti stand, tra cui Nintendo, dove era possibile giocare ai titoli più gettonati delle case produttrici. Immancabili gli stand dedicati all’editoria, Mondadori su tutti, nel quale spazio espositivo ha avuto ospite Licia Troisi, autrice di numerose trilogie fantasy sul Mondo Emerso, intervenuta nella manifestazione per presentare in anteprima assoluta il suo ultimissimo lavoro intitolato “I regni di Nashira : Il sogno di Talitha”.


Numerosi anche gli stand dedicati alle serie televisive, come ad esempio quello del Battlestar Galactica Italian Club che ha annoverato la presenza di Dirk Benedict, attore che ha vestito i panni del tenente Scorpion nella serie originale (1978) che vedeva protagonista la nave ammiraglia Galactica, ma conosciuto in Italia per aver dato vita all’affascinante tenente donnaiolo “Sberla” dell’ A-Team. A fare da cornice gli stand affidati agli interessanti progetti indipendenti e alla vendita di manuali Gdr, modellistica e gioielleria (su tutte quella del Signore degli Anelli) e i numerosi ospiti di fama internazionale come Paolo Barbieri, Herbie Brennan (Autore de “La guerra degli Elfi”) o Scott Farrar (premio Oscar per gli effetti speciali di Cocoon e collaboratore in Transofmers 3) solo per citarne alcuni. Ciliegina sulla torta sono stati i numerosi tornei in cui gli appassionati hanno potuto gareggiare, affrontando giocatori provenienti da ogni parte d’Italia.

La fiera, come sempre entusiasmante e coinvolgente, si caratterizza da sempre per le sue numerose aree tematiche, per le mostre (come dicevamo, quest’anno dedicato ad Emiliano Salgàri e al suo Sandokan ma, fra gli altri, anche a Black Sad di Guarnido e Canales e a Jiro Taniguch), per l’area dedicata, nel Japan Palace, ai prodotti del Sol Levante, per le presentazioni di nuove serie a fumetti, come “LAW, Il lato oscuro della legge”, creata da Giorgio Salati, Davide G.G. Caci e Fabiano Ambu ed edita dalla Star Comics.


Affascinanti sono, infine, i contest, a cui chiunque può partecipare gratuitamente e che quest’anno ha visto trionfare, nella sezione Comics, l’opera “Paganini” di Paolo D’Antonio, con menzione speciale al duo Alessandro Cazzato e Luca Reguzzoni con il loro “Res, La voce del mare” e alla talentuosa Sara Fabrizi, autrice di “Children’s Mirror”. Nel complesso, Lucca Comics & Games 2011, ha avuto un’affluenza imbarazzante con momenti di afflusso mostruoso, gestito magistralmente dall’organizzazione dell’evento, il che fa registrare un certo ottimismo per una ri-nascita del settore editoriale nostrano.

SDC

A6 Fanzine: fumetti, cinema, musica, giochi, festival, fiere, racconti e molto altro!

3 commenti:

  1. Bellissimo resoconto Gabriele, leggendolo mi è quasi sembrato di essere lì! ;)

    Con questi bei risultati non ci resta che darci tutti appuntamento al prossimo Lucca Comics&Games 2012!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Eh si, speriamo di rompere l'incantesimo... :D

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? Scrivici